Il movimento dell’ex ministro greco Varoufakis si presenta a Matera

Sabato 22 settembre un dibattito pubblico con Marsili, leader italiano del movimento

«Siamo europeisti anti sistema». Non ha paura delle contraddizioni Lorenzo Marsili, 34enne fondatore di Diem25, il primo movimento politico europeo. La sua prima esperienza è stata il G8 di Genova, a sedici anni, una delle ultime un viaggio in moto per l’Italia con Yanīs Varoufakīs, l’ex ministro delle finanze greco, per far conoscere la creatura politica che hanno creato entrambi a Berlino nel 2016.

Sabato 22 settembre alle ore 18, in piazzetta della cittadinanza Attiva, sarà proprio Lorenzo Marsili, leader italiano del movimento, a tenere un dibattito pubblico con Federica Battafarano, Co-Fondatrice di Italia in Comune e Assessore alla Cultura e allo Sport di Cerveteri e Francesco Galtieri Coordinatore Nazionale di MovimentaL’occasione è quella del lancio del collettivo materano e del coordinamento regionale di DiEM25.

Il dibattito affronterà i temi cari a DiEM25 presentati nel suo Green New Deal per l’Europa, con un occhio ai territori e ai movimenti civici che stanno nascendo dal basso in tutta Europa come alternativa all’establishment e ai populismi. 

DiEM25 fornisce una visione dell’Europa come regno di democrazia, uguaglianza, prosperità e solidarietà, contro ogni forma di nazionalismo, ed è proprio da qui che vuole ripartire per ricostruire un cammino comune minacciato oggi più che mai dalle destre e dal populismo.

Il collettivo materano di DiEM25 sente quindi la forte la duplice responsabilità di rappresentare l’Europa a Matera nell’anno delle elezioni europee e nell’anno della città da Capitale Europea della Cultura 2019, ed è proprio da questa città che deve alzarsi un coro europeista e progressista che guardi all’unità dei popoli europei e all’abbattimento delle frontiere, usando la cultura come “arma” di unione di popoli e di forte europeismo.

DiEM25 Matera