Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Strade lucane, servono interventi urgenti sulla Statale 655 Bradanica

L'appello di Confapi Matera

C’è un tratto della strada statale n. 655 Bradanica, che va da Santa Maria d’Irsi a Picciano, che è completamente privo di manutenzione. La cosa strana è che sembra – ma la cosa è da verificare – che si tratti di un segmento di competenza della Provincia di Matera che si inserisce fra due tratti di competenza dell’Anas, come l’intera Bradanica dovrebbe essere.

Nel dubbio, il presidente della Sezione Edili di Confapi Matera, Claudio Nuzzaci, ha inviato una nota al presidente della Provincia, Francesco De Giacomo, al Compartimento Anas di Basilicata e, per conoscenza, al prefetto Antonella Bellomo, per segnalare la situazione di gravissimo pericolo creatasi in quel tratto di strada a causa dell’assenza totale di manutenzione, e invitando, verificate le rispettive competenze, a intervenire con urgenza. Proprio qualche giorno fa, infatti, uno dei tanti pezzi di asfalto che si staccano al passare dei Tir aveva rotto il parabrezza di un’auto in transito, e solo un caso ha evitato più serie conseguenze.

Il presidente Nuzzaci, che appena qualche settimana fa aveva denunciato pubblicamente la mancanza di manutenzione delle strade in tutta la provincia, invitando gli enti proprietari delle strade-Anas, Amministrazione provinciale e Comune di Matera -a realizzare interventi urgenti di consolidamento e di semplice manutenzione del manto stradale, ha evidenziato che in questo particolare tratto della Bradanica le buche, le crepe nell’asfalto, l’erba alta e prospiciente alla carreggiata, mettono a serio rischio l’incolumità di coloro che percorrono la strada quotidianamente.

Il nostro territorio – dichiara Nuzzaci – non è affetto solo da carenza di infrastrutture stradali; esiste anche un problema di mancanza di manutenzione delle strade esistenti. Il Comune di Matera recentemente ha avviato i controlli statici sui viadotti di propria competenza, ma molto altro andrebbe fatto per mantenere le poche strade che abbiamo in uno stato di percorribilità e sicurezza per tutti coloro che le percorrono”.

Solo per fare alcuni esempi: la Basentana non ha lo spartitraffico nel tratto materano; della Bradanica abbiamo già detto; molte strade provinciali sono dissestate; nel Paip di Matera sono anni che non si rifà l’asfalto e in città le strade sono piene di buche”.