Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Ofantina, consegnati lavori di messa in sicurezza

Collega il centro abitato di Venosa con l’area di Gaudiano e svolge un ruolo primario per i collegamenti con la Puglia

Adeguamento funzionale e messa in sicurezza: sono stati consegnati i lavori di sistemazione della S.P. 18 “Ofantina”. Il costo complessivo del progetto ammonta a 400 mila euro. Ne dà notizia il Presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, in un comunicato stampa.

L’Ofantina è un’arteria strategica del territorio provinciale. Si tratta di una strada importante della viabilità del potentino (23,400 chilometri di lunghezza) la cui realizzazione risale agli anni cinquanta. Collega il centro abitato di Venosa con l’area di Gaudiano e svolge un ruolo primario per l’economia dell’area e per i collegamenti con la Puglia. È, inoltre il collegamento diretto dell’abitato di Venosa con la strada a scorrimento veloce n. 655 “Bradanica” e con la strada statale n. 93 Appulo Lucana”.

La strada ha subito nel tempo numerosi interventi di ampliamento e di miglioramento, oltre che di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Negli ultimi tempi sulla S.P. 18 “Ofantina”, a causa dell’enorme incremento del traffico pesante costituito da autotreni e autoarticolati, oltre che di macchine agricole di massa sempre più grandi, si è assistito alla comparsa di deformazioni e rotture della pavimentazione stradale particolarmente rilevanti nei tratti in cui la fondazione stradale di vecchia costruzione risulta più debole.

“È necessario dunque intervenire- aggiunge il presidente Valluzzi- per garantire condizioni di sicurezza e transitabilità. Sono state previste pertanto opere finalizzate al miglioramento della resistenza della pavimentazione, di altri interventi di completo rifacimento della struttura stradale, dove le rotture risultano essere più gravi e profonde, e di interventi di semplice risagomatura del piano viabile, chiusura delle buche isolate e rifacimento del tappeto di usura”.