Giunta regionale lucana proroga di cinque anni i contratti agli ‘esperti’della Capacity Building

Rosa (FdI): "Operazione illegittima"

Dopo la nomina dei Direttori sanitari e il rinnovo alla guida dell’Arpab di Iannicelli ad una manciata di giorni dalla fine della legislatura, la superbia della Giunta regionale si spinge alla proroga dei famosi ‘esperti’ della Capacity Building.

Proroga arrivata, secondo noi illegittimamente, con un maxi emendamento alla variazione di Bilancio presentato direttamente nell’ultimo Consiglio regionale. Proroga di 5 anni, fino al 2023, non prevista dall’avviso, violando, in tal modo, il principio del legittimo affidamento. Proroga che supera la durata contrattuale prevista dall’avviso, che era di soli 36 mesi. Proroga che solo nei prossimi 2 anni ci costerà 4.134.716 euro.

In contratti non erano in scadenza e la loro proroga, effettuata all’ultimo minuto dalla fine delle attività ordinarie del Consiglio regionale, dimostra, ancora una volta, l’intenzione del centrosinistra di condizionare le scelte del futuro Governo regionale ben oltre il proprio mandato.

Il Sistema Pd non si smentisce e cerca di tutelare i ‘suoi’. All’indomani della graduatoria finale avevamo chiesto con un’interrogazione, se le notizie che volevano i partecipanti all’avviso già in forze, a vario titolo, presso la Regione Basilicata o con Enti strumentali alla stessa o con società ad essa collegate. Non ci hanno mai risposto esaustivamente.

È normale e giusto, in questi giorni, che la preoccupazione e l’indignazione dei cittadini siano rivolte allo slittamento del voto per il rinnovo del Consiglio regionale a Maggio. Ma è anche vero che questo Governo regionale ha già compiuto, in cinque anni, numerosi attentati alla democrazia ed al buon andamento della cosa pubblica. Lo ha fatto fino all’ultimo, consapevole che non governerà nel prossimo futuro e, quindi, cercando di sistemare gli ‘amici degli amici’.

Al Governo, noi metteremo fine a questi abusi di potere e ripristineremo la legalità in Basilicata perché solo un sistema legale garantisce a tutti le stesse possibilità.

Gianni Rosa, Fratelli d’Italia