Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Risultati del sondaggio Demopolis: La crisi in Basilicata pesa. L’inquinamento preoccupa il 78% degli intervistati

I dati raccolti tra i nostri lettori con la collaborazione dell'Istituto Demopolis

La crisi in Basilicata pesa: 6 cittadini lucani su 10 ritengono che la situazione occupazionale nella Regione sia peggiorata rispetto a 3 anni fa; risulta migliorata per appena il 7%, mentre è rimasta sostanzialmente analoga per un terzo degli intervistati: è uno dei dati che emerge dal sondaggio condotto online nel novembre 2018 dall’Istituto Demopolis tra i lettori del quotidiano Basilicata24.

Gli ambiti di benessere dei cittadini – afferma il direttore di Demopolis Pietro Vento – riguardano soprattutto la dimensione personale: la principale ragione di soddisfazione è rappresentata dalla vita familiare e sentimentale e dal rapporto con gli amici, indicata dall’80%. Ad incidere in termini positivi sulla quotidianità degli intervistati è anche la sfera del tempo libero. Più problematiche appaiono invece le dimensioni del lavoro e del reddito; estremamente critico è il giudizio sui servizi pubblici, promossi in Basilicata da appena il 15%”.

Il 42% apprezza le politiche attuate per lo sviluppo turistico, che risultano insufficienti invece per la maggioranza assoluta degli intervistati.

L’Istituto Demopolis ha chiesto infine ai lucani una valutazione sulla situazione ambientale: il dato è nettissimo. Il 78% dei cittadini si dichiara molto o abbastanza preoccupato per l’ambiente e l’inquinamento in Basilicata.

Il sondaggio è stata condotto online, nel mese di novembre 2018, dall’Istituto Demopolis tra i cittadini maggiorenni residenti nelle province di Potenza e Matera, lettori del quotidiano Basilicata24. Al campione di rispondenti è stata applicata una ponderazione sulle variabili di quota in relazione al genere, alla fascia di età ed all’area di residenza. Approfondimenti su www.demopolis.it