Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Potenza, l’allarme del 2015 sul ponte di Rione Lucania

In un documento in nostro possesso la segnalazione sullo stato di pericolo del manufatto al sindaco. Da allora nulla è cambiato

Aspettiamo che ci scappi il morto? E’ la domanda che si pongono in molti tra i residenti del Rione Lucania di Potenza che ogni giorno attraversano il ponte che porta a Rione Francioso. Da anni in uno stato di degrado, il viadotto torna a far paura dopo il crollo di Genova. La questione, più volte trattata dal nostro giornale, si arricchisce di nuovi elementi di cui siamo venuti a conoscenza.

La segnalazione del 2015. Da un documento in nostro possesso risulta infatti che già nel 2015 un tecnico delle opere pubbliche inviò segnalazione al sindaco di Potenza, Dario de Luca, sullo stato in cui versava il manufatto evidenziando “la situazione di pericolo in cui versa il viadotto che collega Rione Lucania con Rione Francioso”. Le strutture sottostanti il viadotto-si legge nel documento– i piloni e le travi in cemento armato risultano essere gravemente ammalorate, in quanto il copriferro, soprattutto quello delle travi, è completamente saltato ed i ferri di armatura sono totalmente arrugginiti.

Nel documento inviato al sindaco si allegava anche documentazione fotografica 

Stato del ponte nel 2015

Il tecnico segnalava inoltre che, “in prossimità dell’inizio del viadotto, partendo da via Gavioli verso il Rione Francioso,  la copertura di un grosso tombino di fognatura è stato divelto probabilmente da una forte ondata di piena e, dato il peso rilevante sia del tombino che del basamento in cls, non sono riuscito a chiuderlo. L’apertura di detto tombino, oltre a causare sgadevoli esalazioni, rappresenta grave pericolo per eventuali cadute all’interno di bambini”.

Gli interventi per riparare la buca furono effettuati nel 2017, il resto del ponte è rimasto com’era e il passare del tempo ne ha ulteriormente peggiorato lo stato come è possibile notare dalle immagini scattate tra agosto e settembre scorsi. 

Lo stato del Ponte a settembre 2018

Il sopralluogo dei Vigili del Fuoco. E’ sempre un cittadino che attraversa il ponte più volte al giorno che, a fine settembre scorso, allarmato da alcuni scricchiolii sentiti ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco che giunti sul posto hanno proceduto ad un sopralluogo. Nei giorni scorsi abbiamo provato a capire quale fosse l’esito di quel sopralluogo ma senza alcun risultato. Dopo quell’episodio lo stesso cittadino presenta una denuncia ai carabinieri. 

La Protezione civile scrive al sindaco. Copia della denuncia, alla fine di ottobre, è stata inviata al Dipartimento Infrastrutture e Mobilità-Ufficio Protezione Civile della Regione Basilicata che il 3 novembre scorso, ha scritto al  sindaco De Luca chiedendo “le risultanze di eventuali accertamenti già posti in essere da Codesto Comune in merito al presunto stato di pericolosità del viadotto che collega Rione Francioso a Rione Lucania“.

Lungi da noi creare facili allarmismi ma dopo oltre un anno dalla pubblicazione del nostro primo articolo quel manufatto è rimasto come lo avevamo lasciato, eccezion fatta per le transenne posizionate alla scaletta laterale che da Rione Francioso porta a Parco Tre Fontane che, senza un’ordinanza, sono rimovibili come meglio conviene!