Quantcast

Presentato il Gioco dell’Oca di Matera foto

L'iniziativa dell’associazione culturale Museo Virtuale della Memoria Collettiva

Sulla scorta del grande successo delle precedenti iniziative come la Tombola Materana e del Mercante in fiera materano l’associazione culturale MUV Matera (Museo Virtuale della Memoria Collettiva – www.muvmatera.it  propone per il 2019, una versione rivisitata del gioco dell’oca (la popr d Matàr). Rielaborando il modello del classico e conosciutissimo gioco da tavola in chiave materana.

Lo scopo è quello di favorire nei bambini l’apprendimento di nozioni e vocaboli inerenti la città di Matera, le sue antiche tradizioni, i suoi monumenti più importanti (riprodotti sul tabellone) ma anche incoraggiare a riusare i giochi della tradizione natalizia di un tempo, intrattenimento ludici di tipo “analogici” in contrapposizione a quelli digitali. Da alcune videointerviste condotte in collaborazione con gli studenti dell’Istituto Nostro Repaci di Villa San Giovanni a Matera per un percorso di alternanza scuola lavoro, abbiamo appurato che molti nonni materani lamentino il fatto che con i propri nipoti si sta drammaticamente affievolendo un dialogo e quindi un rapporto, minato spesso dai cellulari che spingono verso un maggiore individualismo.

Durante le festività natalizie la situazione non cambia, se un tempo questo periodo era l’occasione per stare in famiglia, in spensieratezza, spesso i nuovi dispositivi mobili catturano gran parte del tempo a disposizione del bambino o ragazzo.

Il nostro auspicio, è che questo prodotto possa offrire l’occasione per stimolare la partecipazione e aggregazione familiare, come succedeva soprattutto un tempo, all’interno delle famiglie materane.

Il percorso richiama luoghi e tradizioni, citati in italiano e vernacolo, arricchito da inedite illustrazioni a cura di: Quintina Sarra, Anna Lovino e Nicola Laricchia. Accanto alle immagini ed al nome in italiano, ricorre, inoltre, quello dialettale, grazie all’apporto fondamentale del socio MUV Angelo Sarra, già autore di varie pubblicazioni sull’argomento. Lungi dall’essere un semplice strumento ludico, il gioco ideato da Nicola Laricchia e realizzato dai membri del Comitato Direttivo dell’Associazione (Nicola Laricchia, Domenico Bennardi, Francesco Masciandaro, Mimmo Guarino, Milena Paolicelli, Rosalba Di Marzio, Mariagrazia Rutigliano, Nicola Taddonio), è espressione dello spirito del MUV, che mira alla raccolta e alla divulgazione del patrimonio materano, soprattutto attraverso le immagini.

Il Gioco dell’Oca Materana ha ricevuto il patrocinio gratuito da parte del Comune di Matera.