Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Ricostruire la sinistra, Ferrone: “Pieno sostegno a Speranza”

Anche per il dirigente provinciale di Potenza di Art. 1-Mdp "Pd ha esaurito la sua funzione storica"

Pieno sostegno alla “missione” lanciata da Roberto Speranza per “Ricostruire la sinistra”. Condivido l’analisi di Speranza soprattutto quando dice che il Pd ha esaurito la sua funzione storica. In Basilicata le vicende che si trascinano ormai da mesi all’interno del Pd, al di là dell’inchiesta giudiziaria sulla sanità, sono la testimonianza diretta di una crisi irreversibile che richiede innanzitutto alla sinistra uno sforzo maggiore per colmare il vuoto di iniziativa politica. Il rischio di consegnare la Regione al populismo della destra a trazione leghista è purtroppo sempre più pesante.  Ma fa bene Speranza a chiarire che un cartello elettorale è l’errore da non ripetere a livello nazionale come a livello regionale perché non possiamo far finta che nulla sia successo e perché gli elettori lucani non sarebbero in grado di individuare il cambiamento di cui c’è assoluto bisogno.

Per tutto questo penso che è urgente definire un manifesto di valori della sinistra del terzo millennio sul quale chiamare il popolo della sinistra ad essere protagonista di un processo costituente; è urgente imboccare la via della democrazia per costruire e legittimare dal basso un nuovo Partito della Sinistra italiana e nuovi gruppi dirigenti vista l’incapacità degli attuali gruppi dirigenti di delineare un prospettiva credibile per la sinistra italiana, è urgente la nascita di un nuovo Partito della Sinistra italiana che raccolga l’eredità culturale ed i valori, innovandoli, dei grandi partiti della sinistra italiana.

Un partito che faccia politica, non testimonianza, cioè si ponga l’obiettivo di spostare a sinistra l’asse della politica italiana, nel paese e nelle istituzioni. Un processo che parte dal basso, dai territori, da coloro che aderiscono al manifesto di valori, con iniziative locali, che ridiano fiducia al nostro popolo e recuperino quell’elettorato della protesta che si è spostato sui Cinquestelle e magari sulla Lega. Un processo che unisca e favorisca il dibattito su idee, programmi e contenuti, che finalmente, in un percorso democratico, ridia voce e poteri al popolo della sinistra e legittimi democraticamente la formazione di nuovi gruppi dirigenti. E’ evidente che l’approssimarsi delle elezioni regionali ci impone un’accelerazione di questo percorso senza aspettare che il Pd si risolva i suoi problemi interni ma stringendo alleanza laiche, civiche e ambientaliste.

Carmine Ferrone dirigente provinciale di Potenza di Art. 1-Mdp