Quantcast

Fanno esplodere botti vietati, due denunciati a Senise

Sorpresi dai carabinieri nel centro cittadino

I Carabinieri della Compagnia di Senise, nel corso dei controlli effettuati in occasione delle festività di fine anno, finalizzati a prevenire gli incidenti, causati dai giochi pirotecnici, tra i quali anche quelli di genere proibito, hanno denunciato due giovani del luogo per detenzione ed accensione di materie esplodenti, di genere vietato, e danneggiamento.

I militari li hanno sorpresi mentre erano intenti a far esploderei botti in una strada del centro abitato di Senise.

L’attenzione dei carabinieri, in servizio di pattuglia sul territorio, è stata destata da un forte boato derivante dall’esplosione di un grosso petardo che aveva danneggiato i vetri delle porte di due abitazioni. Giunti sul posto, hanno individuato i due giovani ancora intenti ad innescare altri ordigni pericolosi.

I ragazzi, fermati e sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso di altri “botti” illegali, confezionati artigianalmente, privi di etichetta e, di peso superiore a quello consentito. Nell’occasione, i carabinieri hanno sequestrato due “bombe carta” del peso di 190 grammi ciascuna, quattro petardi “wolf” di 50 grammi ciascuno ed una batteria di petardi di circa un chilogrammo.