Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Lomuti (M5S): “Accertata illegittimità dell’operato della vice presidente Franconi”

"Le battaglie per la democrazia non hanno colore politico, avrebbero dovuto farla tutti"

Con la sentenza del Tar Basilicata che ha accolto il ricorso presentato dal M5S Lucano viene accertata l’illegittimità dell’operato della vice presidente facente funzioni, Franconi, che aveva fissato la data delle elezioni regionali per il mese di maggio 2019, tentando di allungare oltremisura la durata del proprio mandato e di quello della Giunta, legislatura che sarebbe dovuta terminare per legge il 17 novembre 2018. Invece Il 20 novembre 2018, la Franconi, con proprio decreto, ha tentato con il sostegno dei capigruppo di maggioranza una palese restrizione della democrazia, rinviando le elezioni regionali addirittura al 26 maggio 2019.

Probabilmente un tentativo, per attendere eventuali esiti giudiziari favorevoli per il Governatore Pittella, sospeso dall’incarico e sostituito dalla vice presidente Franconi per una indagine riguardante concorsi e nomine nella sanità lucana. Mai nella storia delle Regioni Italiane una consiliatura si era prorogata di sei mesi oltre la sua naturale scadenza; la Franconi ha tentato di prendere in ostaggio un diritto costituzionale quale il diritto al voto, che costituisce la massima espressione di democrazia, noi del M5S questo non lo potevamo permettere. A chi diceva che le nostre erano sterili proteste oggi rispondiamo con i fatti.

Adesso il Tar di Basilicata ci ha dato ragione, grazie al MoVimento 5 Stelle i valori democratici e il buon andamento della pubblica amministrazione sono salvaguardati. Entro 20 giorni la vicepresidente Franconi dovrà convocare i comizi elettorali, indicendo le elezioni per la prima data utile. Ci auguriamo che ciò avvenga senza ulteriore ritardo perchè il Tar accogliendo la nostra istanza ha già individuato nel Prefetto la figura che dovrà sostituire il vicepresidente di regione qualora quest’ultimo non dovesse osservare i principi democratici indicati dalla sentenza.

Le battaglie per la democrazia non hanno colore politico, avrebbero dovuto farla tutti, invece siamo stati coraggiosamente i soli a condurla con un ricorso presentato dal M5S Lucano, precisamente dai due consiglieri uscenti Leggieri e Perrino e dal candidato Mattia, ricorso al quale ho avuto l’onore di contribuire unitamente ai colleghi Crucioli e Grimolizzi che ringrazio per la preziosissima collaborazione. Oggi festeggiamo questa bellissima notizia insieme ai cittadini della Basilicata che sapranno, tornando a breve al voto, giudicare il comportamento irresponsabile e scorretto della Giunta Regionale.

Arnaldo Lomuti, senatore M5S