Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Ritardi nei pagamenti, Disoccupati organizzati incontrano il direttore della Lab

I destinatari del Reddito minimo di inserimento hanno manifestato davanti la sede dell'Agenzia regionale Lavoro e Apprendimento Basilicata

Mi rendo disponibile ad allinearmi, per i prossimi mesi, alle date dei pagamenti”. Queste le parole del direttore della Lab (Agenzia regionale Lavoro e Apprendimento Basilicata), Antonio Fiore in un incontro con il gruppo Disoccupati Organizzati che nel pomeriggio di ieri, davanti l’ente, hanno manifestato per i ritardi di accreditamento dello stipendio. Stiamo parlando delle persone che usufruiscono del reddito minimo d’inserimento.

Non è la prima volta che la Lab ritarda nei pagamenti ma “la storia – afferma il gruppo – si ripete ogni mese e quando andiamo a chiedere informazioni non ci sanno rispondere”. Per questo hanno voluto interfacciarsi direttamente con il direttore e con lui hanno stabilito di indicare un referente del gruppo il quale, in prossimità del giorno di pagamento e qualora ci siano dei problemi o meno, avrà contatto con il direttore o un referente che ne fa le veci per avere un’informazione univoca e trasparente da riferire alle persone inserite nel Reddito minimo.

I ritardi -ha spiegato il direttore della Lab-possono avvenire per vari motivi, per esempio per uno sbaglio da parte del Comune ad inserire il codice fiscale con la conseguenza del blocco del sistema e lo slittamento del giorno di pagamento perché non si riesce a trovare l’errore in poco tempo”. Sul sito della Lab si indica il lasso di tempo in cui l’ente deve versare i pagamenti, ecco perché il gruppo Disoccupati Organizzati ha chiesto chiarimenti in merito con la speranza che questo incontro sia stato proficuo.

L’incontro – hanno dichiarato il gruppo di disoccupati – è stato produttivo perché gli argomenti discussi sono stati tanti e il direttore è stato disponibile ad ascoltarci e risponderci per trovare insieme una soluzione. “Questo – continua – è solo uno degli incontri che si terranno nei prossimi mesi”.