Senise, all’istituto Sinisgalli un riconoscimento per il creativo lucano Giuseppe Grande foto

Per la partecipazione al progetto "SanremoSol"

Più informazioni su

Lo scorso martedì a Senise,  all’Istituto Statale di Istruzione Superiore, Leonardo Sinisgalli, si è tenuto un incontro incentrato  sull’esperienza SanremoSol 2019, quale opportunità di crescita e formazione per i ragazzi che hanno preso parte al progetto.
Nel corso dell’incontro è stata consegnata una targa di stima e gratitudine a Giuseppe Grande, direttore di SanremoSol, per “Il   lodevole impegno organizzativo, la collaborazione fattiva, e la  qualità  formativa del progetto condiviso”. 
A premiare Grande, la dirigente dell’Istituto, Rosa  Schettini, alla presenza della direttrice dell’Ufficio Scolastico  Regionale per la Basilicata, Claudia Datena, della dirigente  provinciale di Potenza,  Debora Infante, e di Matera, Rosaria  Cancelliere. Nell’ Aula Blu della sede centrale dell’Istituto scolastico, erano  presenti i docenti, gli alunni, e le famiglie degli studenti, che  hanno  partecipato al progetto SanremoSol.

Tanto entusiasmo, felicità, mostrata dai ragazzi i quali, tra sorrisi  e  momenti di riflessione, hanno dichiarato di essersi arricchiti molto  con il progetto, sia da un punto di vista culturale, che emotivo e   personale. Evidente l’emozione trapelata durante la consegna dell’attestato di   stima a Grande, che ha così commentato: “La mia attenzione è sempre  rivolta ai giovani poiché sono il futuro. Vederli felici,  soddisfatti dall’esperienza sanremese, mi rende orgoglioso. Questo mi  esorta a fare sempre più, e sempre meglio”.

Le attività svolte a Sanremo, come ricordato durante la  premiazione, rientrano in un programma riconosciuto da un Patto  d’Azione di cui lo stesso Grande è direttore, che vede tra i  firmatari, proprio l’ Ufficio Scolastico Basilicata, il Comune di  Sanremo e l’Orchestra Sinfonica del  Festival.

Il Patto d’Azione, prevede un interscambio culturale tra Sanremo e la  Basilicata, con attività rivolte ai giovani, e soprattutto agli  studenti, inquadrate in un percorso di alternanza scuola-lavoro. La dirigente Rosa Schettini, considerata un esempio fattivo, stimata  per le varie attività, progetti, che mette in campo a favore della  formazione degli studenti durante tutto l’anno scolastico, ha  dichiarato: “ I nostri studenti sono stati gli unici a livello  nazionale ad aver avuto la possibilità di partecipare alle attività  durante il Festival. Sin da subito abbiamo ritenuto la partecipazione  a SanremoSol fosse una valida iniziativa per valorizzare le attitudini  e le vocazioni dei ragazzi. Le nostre aspettative sono state tutte  ampiamente soddisfatte.”

Più informazioni su