Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

A Nemoli la sagra della polenta fa il pieno

Folta partecipazione al Martedì grasso nella cittadina lucana

Più informazioni su

Abbiamo dato un vestito nuovo ad un appuntamento della tradizione del nostro paese nel rispetto dei valori che hanno reso il martedì grasso un evento di portata nazionale. Il risultato è stato un successo, in termini di partecipazione e di gradimento, di portata storica». Così il sindaco di Nemoli Domenico Carlomagno commenta le manifestazioni del carnevale nemolese gemellato con Lagonegro, Maratea e Trecchina, terminate martedì grasso con la tradizionale sagra della polenta.

L’edizione 2019 è iniziata il 28 febbraio con la sfilata in maschera degli alunni delle scuole. Domenica 3 marzo, appuntamento con «La polenta della solidarietà», con la distribuzione di circa 500 piatti di polenta agli anziani e ammalati di Nemoli e delle Case di Riposo della Valle del Noce; un cooking show con il premiato chef lucano di fama internazionale, Luigi Diotiaiuti; uno spettacolo etnico e il carnevale dei ragazzi.

Nella serata di lunedì 4, giro per le vie del paese delle maschere povere della tradizione contadina, i «Frazzuogni». Chiusura ieri con la Sagra della polenta, preparata in piazza dai «Mastri Polentari», secondo la ricetta plurisecolare con grano duro, salsiccia, pancetta e pepe rosso, e distribuita gratuitamente ai presenti. Madrina dell’evento, è stata l’attrice e modella Anna Falchi che con la Dj Antonella Caramia e lo chef Diotiauti, hanno animato la piazza di Nemoli affollata di turisti, maschere, gruppi e carri. 

«Abbiamo mantenuto salde le radici della nostra storia, della nostra cultura, delle nostre tradizioni ed in particolare della sagra della polenta che è il cuore pulsante del nostro carnevale – ha chiuso Carlomagno – aggiungendo un tocco di rinnovamento e innovazione che hanno dati i frutti sperati».

Più informazioni su