Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

La Lega di Salvini e la Basilicata. Il cambiamento comincia con gli incarichi agli amici del senatore Pepe foto

I lucani devono rassegnarsi: il cambiamento c’è e si vede, i feudatari non sono più gli stessi. All’Eipli incarichi ai sostenitori del senatore leghista lucano membro della Commissione parlamentare Antimafia

Antonio Altomonte, abbiamo già scritto in un’altra inchiesta, è impegnatissimo uomo in decine di società, alcune anche offshore registrate a Malta. Dalla Venum 3.0 alle società dei Fratelli Tarricone. Ormai è chiaro che il personaggio è al centro  delle prime operazioni di cambiamento della Lega in Basilicata: quelle degli incarichi agli amici.

 Le mani della Lega sull’Eipli e i favori agli amici del senatore Pepe

Tra tutti gli impegni, Antonio Altomonte, trova il tempo, almeno un paio di giorni a settimana di andare in ufficio, all’Eipli, per fare il lavoro di Commissario straordinario. Nomina dell’ottobre 2018. In alcuni ambienti politici, si sarebbe parlato di nomina favorita dal fatto che Altomonte, già assessore al Comune di Tolve, sarebbe amico, padrino di cresima e testimone di nozze del senatore leghista e sindaco di Tolve Pasquale Pepe. Il decreto della nomina, che sarebbe stata dunque caldeggiata da Pasquale Pepe, è firmato dal ministro leghista dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio.

L’Eipli, l’Ente per lo Sviluppo dell’Irrigazione e la Trasformazione Fondiaria in Puglia, Lucania e Irpinia, è stato soppresso e messo in liquidazione il 22 dicembre 2011. Al momento, però, nessuno lo ha ancora liquidato. Ci sarà un motivo. Chiunque arrivi ha sempre qualcosa da spolpare tra incarichi e appalti?

Fuori la biologa dentro l’agrotecnico

Il 2 marzo 2018, prima della nomina di Altomonte, l’Eipli stipula una convenzione della durata di un anno, con una biologa che deve occuparsi prevalentemente di monitoraggio e approfondimento chimico e microbiologico delle acque e dei sedimenti degli invasi. Un lavoro necessario e che garantisce i cittadini circa la salubrità della risorsa idrica. Il 2 marzo 2019 scade il contratto con la biologa la quale cerca di capire se esistono le condizioni per un rinnovo. La risposta di  Altomonte è serafica: Stiamo in una fase di tagli, non se ne parla. Il Commissario leghista ha omesso di aggiungere che oltre a tagliare si cuce. Infatti, il 7 marzo 2019, a casa la biologa e porte aperte al diplomato all’Istituto Agrario, Donato Infantino. La convenzione con Infantino, dell’importo di 25mila euro, prevede che l’agrotecnico debba occuparsi del “monitoraggio dello stato della vegetazione presente nelle aree boschive insistenti sulle sponde degli impianti in gestione all’Ente…” E già, è più importante monitorare la vegetazione e non le acque. E troverà il tempo Donato Infantino per compiere questo immane e urgente monitoraggio, considerato che già lavora, ormai dal 2003 per il Comune di Tolve, come lui stesso scrive nel curriculum? CV-Infantino (1)

Chi è Donato Infantino

Per l’incarico ricevuto ha un curriculum di tutto rispetto. Da assaggiatore di olio d’oliva ad aspirante guardia giurata venatoria, da esperto di potatura a esperto delle patologie in olivicoltura. Nessuno dica che non può monitorare lo stato della vegetazione nelle aree boschive. Soprattutto, però, nel curriculum non c’è scritto che Infantino è leghista amico di lunga data di Pasquale Pepe e sostenitore del senatore alle politiche del 4 marzo scorso. Naturalmente è acceso sostenitore di Matteo Salvini. Ed è amico dello stesso Antonio Altomonte (nelle foto li vediamo felici e sorridenti).

Altomonte, Infantino e Pepe (foto Fb)

Il paese di Tolve è ormai al centro del cambiamento promesso dalla Lega. Altomonte è di Tolve, Pepe è di Tolve, Infantino è di Tolve.  Convenzione Infantino 

Il taglio per alcuni e le cuciture per altri

Antonio Altomonte non si ferma qui. Appena arrivato all’Eipli decreta un incarico all’avvocato amico, leghista, elettore di Pasquale Pepe, Mirco Evangelista, eletto consigliere Provinciale di Potenza e capogruppo in seno al Consiglio di “Lega Salvini Basilicata”.

Manifesto elettorale Evangelista

Il decreto è del 30 ottobre 2018, pochi giorni dopo la nomina di Altomonte a Commissario Straordinario. Pochi spiccioli, al momento, 3mila euro. E non poteva mancare l’incarico all’altro neo consigliere provinciale, il geometra Giovanni Barbuzzi, 21mila euro, per fare l’ispettore di cantiere dei lavori per ristrutturazione della Traversa sul fiume Sauro in agro di Aliano. Anche Giovanni Barbuzzi si è speso senza risparmiarsi nelle campagne elettorali leghiste al fianco di Pasquale Pepe del quale è grande amico (Vedi foto).

Pepe e Barbuzzi (Foto Fb)

CONVENZIONE BARBUZZI EIPLI

Antonio Altomonte, tra mille faccende affaccendato, riuscirà a liquidare l’Eipli? E’ legittimo qualche dubbio. Perché liquidarlo quando c’è ancora qualcosa di buono da ricavare in termini di mance e di promesse elettorali e di favori agli amici? La nostra biologa deve farsi una ragione, il monitoraggio della vegetazione è più importante del controllo delle acque. E i lucani devono rassegnarsi: il cambiamento c’è e si vede, i feudatari non sono più gli stessi.

Per tutte le altre foto scorrere la pagina.