Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Lavoratori in nero, sospesa un’attività

Controlli dei carabinieri del Nas e dell'Ispettorato del lavoro

I Carabinieri della Compagnia di Lagonegro, unitamente a quelli del Nucleo Antisofisticazione e Sanità e Nucleo Ispettorato del Lavoro di Potenza, hanno eseguito una serie di controlli finalizzati ad arginare il fenomeno del lavoro sommerso ed a garantire il rispetto delle norme igienico-sanitarie e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

I militari, nel corso delle operazioni, sono stati coadiuvati, per gli aspetti di specifica competenza, anche dal personale del Dipartimento di Prevenzione Medicina del Lavoro e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro dell’Asp di Potenza.

I Carabinieri, al termine del controllo ad alcune attività commerciali operanti nel settore della ristorazione, hanno riscontrato varie violazioni di carattere amministrativo, che hanno determinato la sospensione dell’attività imprenditoriale di una di esse. In particolare, presso un esercizio pubblico di Lagonegro è stata accertata la presenza di 3 “lavoratori in nero”.

Inoltre sono state accertate violazioni legate a carenze igienico-sanitarie ed all’assenza delle tabelle riproducenti la descrizione dei sintomi afferenti la concentrazione alcoolica nell’area alveolare, che hanno determinato l’applicazione di sanzioni amministrative, per un importo complessivo, di circa 19mila euro.

A causa di difformità strutturali rilevate, è stata sottoposta a sequestro probatorio la cucina di un locale.

Il prosieguo delle attività ispettive dei militari dell’Arma e del personale dell’ASP ha consentito di accertare altre trasgressioni in materia di conformità delle strutture, per le quali sono state impartite alcune prescrizioni.