Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Ospedale Melfi, Navazio: “E’ tempo di trovare soluzioni equilibrate e innovative”

Il capogruppo consiliare di "Noi per Melfi": "Non c'è più tempo da perdere"

Più informazioni su

Era il 13 giugno 2016, quando preoccupati della brutta piega che stava prendendo la situazione Ospedale di Melfi, ci organizzavamo in un sit-in presso l’ingresso del nostro nosocomio. A rischio, all’epoca, non solo il punto nascita di cui oggi si ritorna a parlare ma l’intera struttura ospedaliera. Al centro del dibattito la tanto poi discussa riorganizzazione sanitaria che, a distanza di tre anni, ha dimostrato di essere nata sotto una cattiva stella, e di essere stata gestita ancora peggio!

A quel tempo era prossima la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale della città, poi il rinnovo del governo nazionale e successivamente quello regionale. Probabilmente il contesto non è stato dei migliori per un sereno dibattito e per la convergenza di proposte e soluzioni.

Non si può però non dare atto che il nostro Gruppo in più occasioni ha richiamato il governo regionale e l’amministrazione comunale al senso di responsabilità chiedendo che le decisioni importanti che riguardavano tutti noi, venissero trattate alla luce del sole e senza falsità.

Siamo stati promotori di un consiglio comunale aperto e abbiamo addirittura sfidato il Sindaco Valvano, tra una inaugurazione e l’altra, ad accettare un confronto pubblico sulla questione che però non si è mai tenuto!

Abbiamo più volte interrogato la politica regionale sullo stato dei lavori di ristrutturazione del nostro ospedale, abbiamo più volte chiesto spiegazioni sul futuro dei reparti e dei servizi offerti, sul futuro del personale medico ed infermieristico ricevendo accuse di terrorismo o addirittura additati come corvi.

In realtà si temeva che il perpetuarsi di disservizi e di disorganizzazione potesse innescare un circolo vizioso e così è stato! Adesso le campagne elettorali dovrebbero essere lontane, adesso a livello regionale c’è stato uno scambio di consegne, adesso tutti indistintamente dovremmo lavorare alla ricerca delle migliori soluzioni senza trincerarsi dietro le appartenenze.

Invece abbiamo subito assistito a stupidi battibecchi della serie “noi abbiamo fatto ….. vediamo cosa sapete fare voi”. Oggi l’Assessore regionale alla sanità Leone ha fornito le rassicurazioni dei massimi vertici della politica regionale e subito sono apparse svanite le polemiche alimentate nei giorni precedenti.

Potremmo dichiararci soddisfatti! Ma poiché noi non siamo quelli che si limitano a cavalcare il momento, più che mai ed ancora una volta ribadiamo che è ormai tempo di cambiare approccio, è tempo di trovare soluzioni equilibrate e, perché no, innovative. Dunque non si può perdere tempo.

Noi ci siamo, siamo pronti al dialogo (come sempre) e alla ricerca della migliore soluzione per la difesa di quel diritto alla salute che anche ai cittadini di quest’area spetta!

Alfonso Ernesto Navazio, capogruppo consiliare “Noi per Melfi”

Più informazioni su