Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Al Fiati Festival di Ferrandina oltre mille musicisti in arrivo da tutta Italia

Sei giorni di concerti, laboratori, workshop e masterclass,

Più informazioni su

Sei giorni di concerti, laboratori, workshop e masterclass, più di trenta ore di musica, sedici formazioni musicali, oltre mille musicisti provenienti da otto regioni italiane(Piemonte, Emilia Romagna, Abruzzo, Lazio, Marche, Puglia, Calabria e Basilicata), cinque artisti di fama internazionale, un coro di voci bianche e una favola musicale per i bambini di tutte le età.

Dal 23 al 28 luglio, il Fiati Festival Ferrandina- Raduno bandistico nazionale, giunto alla sua 34a edizione, torna con una edizione ancora più ricca e rinnovata.

Il programma completo della manifestazione è stato illustrato ieri sera, nella sala consiliare del Comune, dal direttore artistico Antonio Zizzamia insieme al sindaco di Ferrandina Gennaro Martoccia e all’assessore alla Cultura Maria Murante.

Si parte all’insegna della tradizione con la prima giornata interamente dedicata alle Bande da giro.

In concorso quattro complessi: Gran concerto bandistico “Città di Ailano” (direttore Nicola Samale), Grande Orchestra di Fiati “Annoscia” Bari (direttore Giovanni Pellegrini), Grande Orchestra di Fiati “Ligonzo” Città di Conversano (direttore Angelo Schirinzi) e Gran Concerto Musicale Città di Noicattaro (direttore Giovanni Minafra).

Di alto profilo la giuria chiamata ad assegnare i premi Banda Sinfonica, Banda Operistica e il “Trofeo Banda da Giro”. Filippo Cangiamila, compositore, direttore d’orchestra, direttore artistico e musicale dell’Italian Brass Band, direttore della banda musicale dell’Esercito Italiano, ne sarà il presidente. Al suo fianco Mario Ciervo, violoncellista, compositore e direttore d’orchestra, docente presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e Filippo Lattanzi, percussionista e clinician internazionale, direttore artistico del World Percussion Movement, e docente di percussioni presso il conservatorio Niccolò Piccini di Bari.

Il cartellone del FFF 2019 – ha spiegato il maestro Zizzamia – aggiunge a tradizione, formazione e innovazione, un quarto imperativo: varietà”. Il Fiati Festival Ferrandina, infatti, quest’anno, apre le porte ad un più ampio ventaglio di formazioni di musica di insieme. “In un’epoca in cui si alzano muri- ha sottolineato la vice sindaco Murante- la musica ha il potere di abbatterle e creare mescolanze positive”.

Un primo “sconfinamento” su nuovi terreni musicali sarà il concerto di “Filippo Lattanzi & Friends” di mercoledì 24 luglio, nel chiostro di San Domenico, alle 21, con la partecipazione speciale di Francesco D’Aniello-percussioni, Anna Lisa Pisanu-flauto, Giovanni Astorino-violoncello e l’Orchestra Fiati “Giovanni XXIII” di Pianezza diretta dal maestro Antonio Zizzamia. Giovedì 25 luglio doppio concerto dell’Italian Brass Band: alle 19, in quintetto al chiostro di San Domenico e alle 22.30 al gran completo in piazza Plebiscito.

Venerdì 26 luglio sarà dedicata alle orchestri di fiati. Dalle 21, in piazza Plebiscito, proporranno un repertorio a tema l’Orchestra di Fiati Città di Ferentino (dirige Alessandro Celardi), l’Orchestra Fiati Jonico Salentina (dirige Diego Gira) e l’Orchestra Giovanile di Fiati “Giuseppe Scerra” Delianuova (dirige Gaetano Pisano). Guest star della giornata di sabato 27 luglio sarà Olivier Haas, maestro di eufonio di fama internazionale ed endorser Adams, in concerto con l’Orchestra di Pianezza. Completano il cartellone il Gran Concerto Bandistico “Mascolo” di Ferrandina (maestro Patrick Mancuso) e il Gran Concerto Bandistico “De Martino/Santeramo” Ferrandina (maestro Domenico Ponzio). Poi sarà festa fino a notte inoltrata con la Jam Session Orchestrale  che vedrà unirsi in una unica grande orchestra, diretta dal maestro Zizzamia, quanti vorranno salire sul palco insieme ai musicisti di tutte le orchestre partecipante.

Una festa della musica che si concluderà domenica 28 luglio con la fiaba musicale  “Bandaland”, nel chiostro di San Domenico (ore 12), narrata dall’attore Luca Mazzone accompagnato dall’Orchestra Fiati di Pianezza e con i Quartieri in musica e concerti stop and go per tutto il pomeriggio sulle note di Sonora Junior Sax, Guarda che Banda, Amaseno Marching Band. Gran finale in piazza Plebiscito con il della “Junior Band” Fiati Festival Ferrandina e la partecipazione speciale del Coro di voci bianche Anima Voice e la  “Youth Wind Orchestra” Fiati Festival Ferrandina. “In queste nuova veste e con un livello musicale di eccellenza– ha concluso il sindaco Martoccia- il Fiati Festival Ferrandina intende restituire centralità alla tradizione delle bande legate alla nostra città e brillare, per qualità della proposta, tra gli eventi organizzati sul territorio per celebrare Matera capitale europea della Cultura 2019”.

Più informazioni su