Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Concessione mineraria Gorgoglione, sindaci e sindacati chiedono a Bardi un tavolo regionale con Total

Non più rinviabile la definizione di un protocollo finalizzato alla tutela dell’ambiente, dello sviluppo e del territorio

I sindaci dei Comuni della concessione mineraria Gorgoglione (Corleto Perticara, Guardia Perticara, Armento, Anzi, Gorgoglione, Cirigliano, Missanello, Aliano, Accettura, Pietrapertosa, Laurenzana, Stigliano), unitamente ai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil di Basilicata, Angelo Summa, Enrico Gambardella e Carmine Vaccaro, a seguito della riunione che si è svolta nella sala consiliare del Comune di Corleto Perticara, chiedono al presidente della Regione Basilicata Vito Bardi di convocare con urgenza il tavolo regionale con Total E & P Italia spa.

L’avvio delle attività estrattive -sottolineano i sindacati- non può avvenire se non nel rispetto delle intese già sottoscritte in termini di salvaguardia dell’occupazione locale, di chiare garanzie sulla salvaguardia dell’ambiente e del territorio e dell’impegno di un programma di investimenti per lo sviluppo dell’intero bacino della concessione Gorgoglione.

Dalla riunione è emersa anche la grave e articolata situazione di insolvenza nei confronti di operatori e imprese locali dovuta ad inadempienze del sistema Total.

I sindaci e i sindacati ritengono non più rinviabile la definizione di un protocollo finalizzato alla tutela dell’ambiente, dello sviluppo e del territorio. Non si può continuare a sottovalutare la rilevanza dell’impatto dell’attività estrattiva da punto di vista ambientale e sociale.