Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Policoro, appello del sindaco sulla carenza di medici e paramedici al Pronto Soccorso

Mascia: "La stagione estiva entra nel vivo, aumenta in maniera esponenziale il numero dei residenti temporanei e puntuali si presentano, riacutizzate, le criticità"

In una lettera aperta indirizzata alle autorità competenti, tra cui presidente della Regione e assessore alla Sanità, il sindaco di Policoro chiede che siano risolte le criticità del Pronto soccorso dell’ospedale cittadino in concomitanza con l’aumento dei residenti temporanei nella stagione estiva ormai avviata. Di seguito la lettera-appello del primo cittadino Enrico Mascia.

“La stagione estiva entra nel vivo, aumenta in maniera esponenziale il numero dei residenti temporanei e puntuali si presentano, riacutizzate, le criticità del Pronto soccorso o meglio della Struttura Semplice Dipartimentale Gestione Urgenze-Emergenze dell’Ospedale di Policoro legate alla cronica carenza di personale medico e paramedico.

La scorsa estate, a seguito di analoga congiuntura, intervenni avviando interlocuzioni per le vie brevi con l’intera filiera gerarchica in occasione di una visita al P.S. durante la quale raccolsi le doglianze di tanti pazienti esasperati da ore di attesa. Proposi ed ottenni di destinare temporaneamente al P.S. medici della continuità assistenziale da impiegare per la gestione dei codici bianco/verde assegnati con il cosiddetto triage.

La bontà dell’iniziativa, sia pure di carattere emergenziale, è stata certificata dalla evidenza del prolungamento del loro impiego fino ai giorni nostri, ancorché in numero ridotto e per tre giorni alla settimana (da 4 unità alle attuali 2 unità).

Contestualmente, anche per ridurre il ricorso indiscriminato al P.S. dell’ospedale, l’Amministrazione si adoprò con successo riattivando, dopo circa dieci anni, il servizio di guardia medica estiva. Allocato presso i locali di largo Enotria in zona Lido, adeguatamente ripristinati e già oggetto di occupazioni abusive, il servizio dotato dei presidi di primo soccorso fra cui un defibrillatore, è attivo anche questa estate, tutti i giorni dalle 09.00 alle 19.00 fin dai primi giorni di luglio.

Nella mia qualità di Sindaco chiedo alle SS.LL., con ogni consentita urgenza, di ripianare, in primis, le richiamate posizioni tabellari verificando, altresì, la possibilità di implementare il numero di medici di continuità assistenziale da destinare al P.S. e di porre mano a soluzioni strutturali che pongano rimedio allo stato asfittico in cui versano i Reparti di Degenza e Cura di un ospedale la cui importanza strategica è ampiamente nota, riconosciuta e certificata dai numeri. Chiedo altresì, che la questione della carenza di personale, criticità di alcuni servizi ed altre problematiche relative all’Ospedale di Policoro, possano essere inserite nell’Ordine del Giorno della prossima Conferenza dei Sindaci che il Sindaco di Matera Raffaello De Ruggeri, nella sua qualità di Presidente, vorrà convocare.

La questione del P.S., faccio rilevare infine, si pone con urgenza anche in previsione del prossimo evento del 13 agosto che vedrà Policoro meta del Jova Beach Party per il quale sarà necessario predisporre un piano per la gestione delle maxi-emergenze coordinato con il piano sanitario già predisposto nell’area dell’evento.

Sindaco, Enrico Mascia