Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Vito Bardi ad Aliano: “Petrolio è una ricchezza”

Il presidente della Regione Basilicata ha partecipato ad un dibattito nell’ambito degli eventi della manifestazione “La luna e i Calanchi”

Il governatore della Basilicata, Vito Bardi, ha parlato anche di petrolio ad Aliano, in mattinata, dove è intervenuto ad un dibattito organizzato nell’ambito del festival “La Luna e i Calanchi”. 

“È una risorsa  importante – ha sottolineato – che però bisogna saper gestire. È una ricchezza che dobbiamo rendere maggiormente utile alla nostra terra, senza dimenticare che al primo posto c’è la necessità di tutelare l’ambiente e la salute. È questo il nostro orientamento, lo dico da uomo prima che da presidente. Lo dimostra il protocollo d’intesa con l’Ispra che rende più stringenti i controlli in ambito petrolifero.

La prossima settimana ci saranno alcuni incontri: martedì un tavolo tecnico con i rappresentanti della Total, subito dopo con quelli di Eni. Il petrolio – ha ribadito – è importante, ma ogni operazione estrattiva dovrà avvenire nella massima trasparenza e con controlli efficienti”.

In merito al Festival il governatore ha detto: “Sono contento di esser qui ad Aliano, ospite di  un evento di grande valenza culturale: un appuntamento che merita di diventare di respiro nazionale” “È importante – ha detto il presidente – che nella nostra regione si organizzino manifestazioni culturali. Bisogna crederci.  Se vogliamo rendere la nostra regione maggiormente attrattiva allora dobbiamo seguire questa strada. Abbiamo grandi progetti e tante ricchezze culturali che mi rendono orgoglioso di essere lucano. Di recente ho annunciato che a Matera realizzeremo qualcosa di unico nella nostra terra: una scuola sperimentale di cinematografica, come Cinecittà, proprio nel Meridione e non al Nord”.

Per Bardi è importante “investire in cultura e sostenere gli eventi”.  “Ma solo – ha precisato – quelli di spessore, significativi, capaci di essere attrattivi, di avere rilievo nazionale”.