Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Nascondeva in auto un panetto di hashish. Arrestato dai Carabinieri foto

Colto in flagranza di reato un 29enne del luogo

Più informazioni su

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Melfi, insieme a militari della locale Stazione, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 29enne del luogo, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel dettaglio, i Carabinieri, nella serata di giovedì scorso, verso le 19.00, nel mentre svolgevano uno specifico servizio finalizzato a contrastare tali reati, con l’ausilio di un’unità antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Tito (PZ), hanno proceduto alla perquisizione presso il domicilio dell’uomo, già noto per essersi reso autore di analoghe condotte in passato ed attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno in quel comune.

All’interno dell’abitazione è stata rinvenuta una mannaia, la cui lama era ancora intrisa di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, nonché due bilancini di precisione, evidentemente utili per la preparazione delle dosi da immettere sul mercato locale.

La ricerca dei Carabinieri ha interessato anche l’autovettura del giovane dove, abilmente occultato tra i sedili, è stato recuperato e sequestrato un “panetto di hashish” del peso di circa 40 grammi.

L’uomo, a conclusione degli accertamenti, è stato tratto in arresto.

Il risultato operativo conseguito rientra tra le numerose attività antidroga che in questa stagione estiva i Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza stanno conducendo ed intensificando su tutto il territorio di competenza, in concomitanza di una significativa presenza, nelle diversa comunità del potentino, di cittadini locali e turisti, così da scoraggiare la commissione di tali forme di reato che sovente vengono favorite da momenti di maggiore aggregazione, soprattutto tra i giovani, che si realizzano in tale periodo.

Iniziativa istituzionale che si protrarrà nei giorni a venire con lo svolgimento di ulteriori specifici servizi, coinvolgendo i presidi territoriali e i reparti di specialità dell’Arma.

Più informazioni su