Quantcast

UIL: La Regione Basilicata non paga i dipendenti. Emessi decreti ingiuntivi

Verrastro: "Valutiamo trasmissione atti alla Corte dei Conti"

Lo abbiamo detto oramai da mesi e lo ripetiamo con vigore ancora oggi. Bisogna chiudere il capitolo triste dei dirigenti Generali esterni rispettando gli orientamenti della Corte dei Conti.

Puntualmente, di fronte alle difficoltà nel dare risposte ai problemi, la politica trova l’alibi della burocrazia per nascondere le proprie responsabilità ed incapacità. Se si ritiene che l’apparato burocratico non funzioni, è dovere della politica riorganizzare i dipartimenti e gli uffici per utilizzare al meglio, anziché mortificare, le professionalità.

Con la bugia che all’interno dell’amministrazione non ci sono le competenze, la politica ha puntato allo spoils system, ovvero alla discrezionalità della nomina mortificando da sempre le tante professionalità interne. E così sono stati nominati anche tanti dirigenti esterni che, purtroppo, non hanno aiutato molto l’amministrazione.Utilizzando tante risorse finanziarie,senza raggiungere molti risultati. Non è, ad esempio,oggi tollerabile che si spendano tutte queste risorse per lo staff del Presidente e poi non si trovano poche migliaia di euro per pagare i lavoratori della Regione Basilicata a cui questa O.S., tramite il proprio legale, ha eseguito ben 7 decreti ingiuntivi e altri sono ancora in corso.

Al danno,però si aggiunge la beffa, in quanto nonostante questi decreti fossero muniti di formula esecutiva e fossero scaduti i termini per la opposizione di merito, la Regione ad oggi non ha provveduto al pagamento degli emolumenti,il che comporterà un ulteriore aggravio di spese legali che graveranno sulle spalle dell’amministrazione e quindi sui cittadini lucani. La scrivente sta valutando anche di trasmettere gli atti alla Corte dei Conti. Si volti finalmente pagina nell’Amministrazione Regionale e vengano riconosciute le spettanze ai suddetti lavoratori,ma soprattutto venga riattivata la macchina amministrativa che oramai da diversi mesi è completamente ferma.

Il Segretario Regionale Aggiunto UIL FPL
Giuseppe Verrastro