Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Autonomia differenziata e ricadute al sud. A Venosa un’assemblea in piazza

Organizzata dall'associazione La Piazza Pubblica

L’associazione Piazza Pubblica di Venosa si presenta ai cittadini in un’assemblea in piazza per discutere di un tema molto attuale e che riguarda l’autonomia differenziata con le conseguenti ricadute al sud.

Nel silenzio quasi totale dell’opinione pubblica e di gran parte delle forze politiche e sindacali di questo Paese si sta portando a termine la cosiddetta autonomia differenziata che avrà delle ricadute enormi e negative nel progressivo impoverimento del Sud ed anche del nostro contesto territoriale.

Tutti possiamo immaginare che, se si affermasse una logica dove si acuisce il divario fra Nord e Sud e in cui le regioni più ricche proveranno a ridefinire i rapporti con lo Stato mentre i più poveri rimarranno ancorati al proprio destino di vedersi precludere aspettative di miglioramento sia in tema di welfare che di prospettiva lavorativa, non solo verrebbe a cadere ogni principio di solidarietà costituzionalmente garantito tra regioni, ma si proseguirebbe lungo un binario economico disastroso che si basa sulla differenziazione dei diritti tra cittadine e cittadini di uno stesso Paese.

Già oggi scuole, sanità, trasporti sono nettamente peggiori al Sud; questo comporta un progressivo peggioramento delle opportunità ed un sempre più terribile aumento dei flussi migratori dal Sud al Nord.

L’assemblea si terrà il giorno 27 settembre alle ore 19,00 in Piazzale de Bernardi a Venosa. Interverranno Francesco Topi, avvocato e Luigi Ruscello, dottore commercialista e revisore legale. Sono invitate tutte le forze politiche, associazioni e cittadini a partecipare.

Francesco Castelgrande coordinatore associazione La Piazza pubblica Venosa