Carabinieri di Senise sequestrano 140 armi, tra cui un cannone. Arrestato il proprietario

L'uomo non aveva segnalato il possesso delle armi alle autorità competenti

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Senise hanno arrestato in flagranza di reato un 56enne della zona, responsabile di detenzione abusiva ed illegale di armi, anche clandestine.

I militari hanno rinvenuto e sequestrato più di 140 armi, in gran parte da sparo, tra cui 47 fucili e 82 pistole, di vario calibro, 12 sciabole, 22 baionette e persino un cannone tipo obice 105/22, risalente al dopoguerra, ma che, seppur reso inefficiente, qualora si trovasse in mani sbagliate, potrebbe essere riutilizzato.

I primi accertamenti dei Carabinieri hanno consentito di stabilire che l’uomo, dopo avere ereditato parte delle armi dal padre, che ne aveva regolarmente denunciato il possesso, ha omesso di darne comunicazione alle autorità e di indicare la variazione del luogo di detenzione, non essendo, pertanto, destinatario del titolo di polizia che lo autorizzasse in tal senso.

All’esito delle verifiche, i Carabinieri lo hanno arrestato.