Quantcast

Casino (F.I.) replica a Materdomini (M5S): “Spieghi cosa sta facendo per la Basilicata il Movimento”

"Noi guardiamo al Futuro, voi probabilmente siete rimasti arenati al passato"

Più informazioni su

Quando non si possiedono i contenuti e non si conoscono i fatti, alle volte è meglio restare in silenzio e studiare” Ancora una volta, Antonio Materdomini, non perde occasione per mostrare alla Comunità la sua incapacità di fare politica proponendo una visione strategica di città e, come tutti i rancorosi e pauperisti, cerca di nascondersi dietro un dito, con l’obiettivo manifesto di mascherare il problema reale di queste settimane.

Capisco che non sarà di certo un bel momento dal punto di vista etico e morale per chi, come Materdomini, per anni ha costruito il proprio “essere politico” alimentando una campagna d’odio costante rispetto ai Partiti tradizionali, onde ritrovarsi in nome di un accordo Salva poltrone al Governo del Paese con i nemici di sempre del Partito Democratico.

Avete capito bene, cari concittadini, con i responsabili principali della recessione in tutte le classifiche nazionali della nostra Basilicata rispetto ai livelli occupazionali, infrastrutturali e di emigrazioni delle giovanissime generazione verso mete più eque e meritocratiche. 

Non oso immaginare cosa possa aver pensato in cuor suo il capogruppo in Consiglio Comunale quando, alla lettura della lista dei Ministri, Viceministri e Sottosegretari, ha letto i nomi finanche locali dei massimi esponenti del Pd, Liberi e Uguali ed Italia Viva.

Ma si sa, nella vita come nella politica, prima o poi tutto torna, e quando tradisci la fiducia del tuo elettorato di riferimento finisci per essere travolto ed asfaltato, politicamente parlando, da una festa di democrazia come avvenuto, solo qualche ora fa, nella bellissima Umbria, con la schiacciante affermazione della coalizione di centro destra. 

Personalmente non ho mai dubitato circa il fatto che costoro, non avendo sostanzialmente né arte né parte, mai avrebbero ridato anticipatamente la parola agli elettori, consapevoli che all’indomani del voto in tantissimi si sarebbero trovati senza una collocazione alcuna. 

 Ve lo ricordate Materdomini sino a qualche mese fa inveire senza mezzi termini contro le politiche della sinistra a livello Centrale, Regionale e Locale?  Peccato che lo stesso Capogruppo, con un cinismo senza precedenti dalla nascita del governo Conte Bis salva poltrone, abbia mutato il suo essere in seno all’assise Comunale, passando da grillo parlante a barbagianni silente.

Certo, non è che nei precedenti quattro anni i cittadini avessero notato o potuto valutare L’operato politico di Materdomini, distintosi essenzialmente per una sua indiscussa virtù: l’essere inconcludente ed incapace di raggiungere risultati alcuni seppur nel ruolo di oppositore. 

Per fare politica ed amministrare con diligenza e produttiva una comunità straordinaria come Matera, occorrono valori umani e competenze professionali probabilmente assenti nell’esponente Grillino.

Rivendico con orgoglio l’operato di Forza Italia in Consiglio Comunale, manifestando tutta la mia personale gratitudine rispetto alle azioni poste  in essere dal nostro Capogruppo Eustachio Di Lena, mossosi con capacità nel corso dell’intera legislatura nell’esclusivo interesse della città, Matera. 

In riferimento al pretesto strumentale avanzato rispetto alle dichiarazioni del preparatissimo e per bene collega Giorgio Mulè, ricordo alla comunità che le medesime venivano espresse in termini di paragone rispetto ai criteri adottati dal Governo rispetto ad altre scelte scellerate, e non avevano la minima intenzione di mettere in discussione le cifre dell’investimento in sé. 

Piuttosto, Materdomini, spieghi alla città insieme alla flotta dei colleghi Parlamentari, cosa si sta facendo da quasi due anni a livello centrale per la Basilicata nei dossier più delicati come quelli delle infrastrutture, degli investimenti in favore del mondo industriale e produttivo, della sanità, dell’emigrazione o del welfare.

Siete al Governo del Paese, rappresentando la Basilicata con una serie di ruoli di primissimo piano nell’esecutivo e nel Parlamento Italiano, ma ad oggi i risultati stentano ad arrivare ed il tempo sta scadendo. Oggi non ci sono più scuse, è arrivato Il tempo della responsabilità!

Con il futuro della nostra terra e delle generazioni che verrano non si scherza, per cui la si finisca con questa mediocre e poco garbata modalità di amministrare la cosa pubblica.

Siete nell’era della responsabilità, la soluzione ai problemi non la si raggiunge nascondendosi dietro gli avvenimenti del Passato.

Noi guardiamo al Futuro, voi probabilmente siete rimasti arenati al passato ed ai metodi della vecchia politica che, ogni giorno, state finendo per restaurare dopo averla a più riprese voluta mutare senza riuscirci.

Michele Casino, deputato Forza Italia

Più informazioni su