Quantcast

Fca Melfi, Fiom Cgil: “Permangono criticità su ammortizzatori sociali”

"Ripartizione dello strumento sia meglio distribuita sui turni di lavoro per contenere al minimo la perdita salariale"

Si è tenuto ieri, 24 ottobre, un incontro tra Fca, Fiom Cgil Basilicata e la Rsa (Rappresentanza sindacale aziendale ndr) di stabilimento per affrontare i temi legati allo stato degli investimenti in prospettiva della risalita produttiva.

Fca ha dichiarato che a marzo 2020 partirà la produzione del nuovo modello Jeep Compass e che entro giugno entrerà in produzione anche il Renegade Phev, il primo modello ibrido plugin delle produzioni Fca e che tutto ciò porterà alla piena occupazione nello stabilimento lucano. Al momento, però, permangono forti criticità rispetto alla domanda per i due modelli prodotti, 500x e Renegade, tali da determinare la necessità di un incremento degli ammortizzatori sociali dall’attuale 48% al 60%.

La Fiom Basilicata unitamente alla Rsa di stabilimento ha posto al tavolo una serie di criticità registrate nella gestione degli ultimi mesi in merito alla ricaduta che gli ammortizzatori sociali hanno avuto sui lavoratori pregiudicando fortemente il loro salario e le loro condizioni di lavoro.

In ragione di ciò, abbiamo chiesto che la ripartizione dello strumento sia meglio distribuita sui turni di lavoro per contenere al minimo la perdita salariale, inoltre abbiamo chiesto che sia utilizzato ogni strumento possibile atto a raggiungere questo obiettivo tra cui la formazione sui nuovi modelli.

Ritenendo importante il consolidarsi degli investimenti non possiamo sottacere che la situazione attuale è frutto anche dei ritardi che Fca ha accumulato verso i suoi concorrenti diretti rispetto alla transizione in atto sia per quanto attiene alle motorizzazione che ai modelli.

La delegazione Fiom ritiene che in questo momento di particolare difficoltà, scaricato interamente sui lavoratori, la Fca debba farsi carico della sua parte evitando di inasprire ulteriormente le condizioni di lavoro e di salario, a tal fine i delegati Fiom continueranno a vigilare sulla corretta applicazione di quanto concordato anche in termini di affidamenti.

FIOM CGIL Basilicata

RSA di stabilimento