Policoro, alloggi popolari fatiscenti. La denuncia di Maiuri e Di Pierri foto

I due consiglieri hanno effettuato sopralluoghi nelle case dell'Ater

Mentre il sindaco si fa i “selfie” al piano terra dell’Azienda Territoriale Edilizia Residenziale di Matera per sollecitare dei finanziamenti già stanziati grazie all’impegno e alla dedizione proprio di “Policoro Futura”, negli anni addietro, non si accorge che altri edifici versano in condizioni di forte degrado e fatiscenza. Così i consiglieri comunali, Giuseppe Maiuri e Gianni di Pierri in ina nota in cui spiegano anche che il 9 dicembre scorso, hanno effettuato nuvamente sopralluoghi in alcuni alloggi Ater ubicati a Policoro al fine di verificarne lo stato di degrado e fatiscenza.

Già lo scorso anno i due esponenti politici hanno portato in consiglio comunale, nella seduta di mercoledì 28 marzo 2018, una specifica interrogazione finalizzata a denunciare pubblicamente le pessime condizioni strutturali degli alloggi Ater ed il rischio concreto per la incolumità delle famiglie che vi abitano.

Le condizioni riscontrate in Rione Pascoli-spiegano Maiuri e Di Pierri- sono assai critiche e sostanzialmente molto simili a quelle che hanno portato all’ottenimento del finanziamento di Via Gonzaga. Fanno da padroni balconi e cordoli pericolanti, infiltrazioni di acqua piovana dappertutto e ferri di contenimento scoperti e arrugginiti”.  

Maiuri e Di Pierri sebbene perfettamente a conoscenza della titolarità degli edifici sollecitano il sindaco che “probabilmente” non sa che la competenza in materia di vigilanza e sopralluoghi è attribuita alla struttura tecnica dell’amministrazione comunale di Policoro. Andrebbero dunque incaricati i tecnici comunali affinché verifichino le idoneità dei luoghi e predispongano la redazione degli atti conseguenti. Nella stessa giornata, lo stesso gruppo consiliare, ha provveduto a ispezionare la palestra di Via allende e le condizioni strutturali dell’edificio IC2 “Giovanni Paolo II”.

Più informazioni su