Spazi narranti chiude a Potenza la prima edizione con “Piani”

Sabato 14 dicembre al Museo provinciale

Più informazioni su

Sabato 14 dicembre al Museo Archeologico Provinciale di Potenza si chiude la prima edizione del progetto di rete Spazi Narranti con la performance Piani, lavoro conclusivo con i partecipanti ai laboratori formativi del progetto.

La messinscena, che verrà rappresentata in due repliche alle ore 17.00 e alle ore 18.00, ha carattere itinerante e partirà dal piano terra del Museo con un’azione a cura di Stoà Teatro, per terminare al primo piano con l’azione a cura di Abito in Scena.

Qualunque malattia trae origine dalla sottomissione diceva Franco Basaglia. Ed è a partire dal concetto di sottomissione intesa come potere che impone scelte ed esclude il diverso, il più debole, che viene costruito e proposto il lavoro Piani.

La performance chiude il lungo percorso formativo iniziato a giugno e che si è sviluppato nel quartiere di Santa Maria tra gli spazi e i luoghi e attraverso la contaminazione tra le arti ( musica, teatro, cinema), ripercorrendo la storia del quartiere e intrecciando l’innovativa esperienza del progetto Ophelia ideato da Giuseppe Quaroni e Marcello Piacentini.

Spazi Narranti è un progetto di rete culturale, una rete composta da Abito in Scena, capofila, Provincia di Potenza, Stoà Teatro , Bds Communication , l’associazione di promozione sociale Ze0971 e in collaborazione con Universo Salute – Opera Don Uva.

Per informazioni e prenotazioni obbligatorie: 342.9458761, info@abitoinscena.com

Più informazioni su