Quantcast

Intimidazioni alle Amministrazioni comunali, Mgs Basilicata: “Le istituzioni reagiscano”

Il Movimento giovanile della Sinistra esprime solidarietà al vice sindaco di Vietri di Potenza e all'ex sindaco di Scanzano Jonico

Dei malviventi hanno incendiato l’automobile di Antonio Russo, vicesindaco di Vietri, da tempo vittima di intimidazioni e aggressioni verbali sui social media. Tutti i ragazzi del Movimento giovanile della Sinistra Basilicata si stringono a lui e alla sua famiglia, consci che Antonio e i suoi cari stanno attraversando, ingiustamente, un periodo denso di dolorose preoccupazioni.

Nelle scorse settimane Salvatore Iacobellis, ex sindaco di Scanzano Ionico, ha ricordato in un’intervista tutti gli episodi di intimidazione e minaccia che ha dovuto affrontare nel corso del suo mandato. Anche a lui va la nostra solidarietà e la nostra stima, per il modello di legalità che seppe incarnare durante la sua amministrazione e per l’impegno altruistico che donò alla sua comunità. Iacobellis è stato vessato dai clan mafiosi che avvelenano l’economia e la società di Scanzano Ionico, e tuttora subisce sulla sua pelle uno scandaloso isolamento che lo espone al pericolo e tormenta la serenità della sua esistenza. Per noi è un impareggiabile esempio di abnegazione e tale dovrebbe essere per tutti i cittadini e per le istituzioni della Basilicata.

Ci conforta la decisione del Prefetto di Potenza, che ha disposto misure di protezione per Russo, anche attraverso una vigilanza radio. La nostra regione non è mai stata abituata a un simile vento di terrore e violenza, e mai si abituerà a episodi simili, che annichiliscono la democrazia e la salute del dibattito pubblico. Le istituzioni devono reagire con forza e reprimere le vergognose intimidazioni che affliggono Antonio Russo, Salvatore Iacobellis e le amministrazioni comunali che si scontrano con l’illegalità diffusa che tormenta la nostra terra.

Non è accettabile che chi si dedica al benessere della Basilicata e dei suoi paesi esponga la vita propria e dei suoi familiari al pericolo della violenza criminale. Bisogna garantire una serena partecipazione politica a tutti i cittadini della Basilicata.

I ragazzi di Mgs Basilicata