Lavoratori Tis manifestano davanti alla Regione Basilicata

Interessati dai Tirocini formativi chiedono l'avvio ad un lavoro vero

I lavoratori già interessati dai Tis-Tirocini formativi per l’inclusione lavorativa sono in presidio da stamane sotto il palazzo della Regione Basilicata.

La manifestazione- fa sapere Rosalba Guglielmi, coordinatrice dell’Usb Basilicata- è stata indetta per chiedere la continuazione delle attività sinora rese come tirocini presso i Comuni sotto forma di lavori socialmente utili  rese in quanto percettori della nuova forma di ammortizzatore sociale teso all’esclusione sociale; l’avvio ad un lavoro vero e la rinuncia a qualsiasi  loro utilizzo in forme simili ai tirocini presso enti e imprese private.

Guglielmi spiega inoltre che i manifestanti chiedono in maniera prioritaria il loro impiego nella forestazione regionale o comunque in attività regolarmente retribuite e assicurate, oltre l’annullamento di corsi di formazione che non siamo finalizzati al raggiungimento dell’acquisizione di uno specifico titolo professionale.
Su tali richieste, già formalizzate alla Giunta regionale,  i lavoratori si aspettano delle precise risposte .