Quantcast

Operai forestali senza stipendio da mesi, Fasanella (Mgs): “La Regione intervenga”

"Il trattamento che le istituzioni hanno riservato ai lavoratori è vergognoso"

Gli operai forestali sono senza stipendio da mesi e la Regione si ostina a non programmare il pagamento dei soldi necessari per sostenere il Consorzio unico di bonifica, che dovrebbe retribuire i lavoratori del settore. Questo scandalo deve finire: non si può restare senza stipendio per mesi, soprattutto quando tutto ciò è dovuto alla mera inerzia di Palazzo Verrastro.

Mgs Basilicata esprime pieno sostegno alla manifestazione sindacale dell’11 febbraio prossimo. Non è accettabile che la Regione tratti il settore come un «ammortizzatore sociale»: e perciò non è nemmeno accettabile un bando, per l’assunzione di nuovi operatori, che utilizzi l’indicatore Isee, come la Giunta regionale vorrebbe.

I sindacati riportano che l’Area Programma Basento coinvolge operai forestali senza stipendio addirittura da Novembre 2017. Lo scandalo è intollerabile e urge un trasferimento immediato di risorse per ripianare queste ingiustizie. Ed è ancora più oltraggioso che il tavolo tecnico, che ai sindacati era stato promesso nell’ultimo incontro con le istituzioni, non è ancora stato convocato.

Il settore forestale è un motore importante per lo sviluppo del nostro territorio e non può essere abbandonato a sé stesso. La Regione deve intervenire immediatamente e accogliere tutte le richieste dei sindacati: tutte le mensilità arretrate vanno retribuite il prima possibile, il tavolo tecnico deve riunirsi per consentire la programmazione delle attività di tutela ambientale, e i cantieri devono riaprire entro aprile, come chiesto da Cgil, Cisl e Uil.

Il trattamento che le istituzioni hanno riservato ai lavoratori è vergognoso. Gli operatori forestali sono una risorsa per tutta la nostra comunità, lavorano per il benessere della nostra terra e hanno diritto a un’esistenza libera e dignitosa, sottratta alle temperie degli umori di Palazzo Verrastro. Nessuno di loro dovrebbe chiedersi se la Regione si è dimenticata dei forestali, nessuno di loro dovrebbe domandarsi se la Regione ha intenzione di pagare gli stipendi. Il posto di lavoro garantisce dei diritti: questa Giunta non ha il potere di cancellarli.

Michele Fasanella Coordinatore regionale MGS Basilicata