Restituzione indennità medici Asm, Fials: “Pronti allo sciopero”

"I responsabili vanno ricercati tra i dirigenti della direzione strategica dell'azienda sanitaria"

In mattinata a Potenza i sindacati di categoria hanno incontrato l’assessore all salute, Rocco Leone e i vertici dell’Asm a seguito del problema emerso in questi giorni relativo alla richiesta e messa in mora di 250 medici da parte della Azienda sanitaria di Matera con la quale viene richiesta la restituzione delle somme ricevute dal 2011 a titolo di indennità di pronta disponibilità diurna feriale.

Il segretario della Fials Matera, Gianni Sciannarella e il segretario della Fisl Adms Angelo Fracchiola in una nota fanno sapere: “Registriamo positivamente l’impegno profuso dal dott. Leone nel cercare di risolvere la questione, ma registriamo anche la ferma posizione della Asm nel dichiarare la bontà del proprio operato.

La nostra segreteria resta ferma sulla propria opinione -aggiungono- e ritiene che sicuramente in tutta questa situazione i lavoratori sono vittime del sistema e che invece i responsabili vanno ricercati tra i dirigenti della direzione strategica Asm che nel tempo si sono succeduti e che che hanno sempre portato avanti questo modello organizzativo basato sull’utilizzo di questo strumento per ovviare alla carenza di personale. Pertanto domani 9 gennaio nella nostra sede di via De Amicis 13 alle ore 18.00 incontriamo, insieme al nostro legale,  tutti i dirigenti medici che vorranno partecipare per definire le azioni da intraprendere. Siamo pronti ad ogni azione, finanche allo sciopero  per arrivare alla risoluzione di questo problema.