Sanità, allarme della Fials: “Per i precari del San Carlo nessun rinnovo del contratto”

Il segretario provinciale sollecità la proroga

Il segretario provinciale della Fials, Giuseppe Costanzo, sollecita la proroga dei contratti a tempo determinato dell’A.O.R. S.Carlo che non abbiano raggiunto i 36 mesi di servizio con una nota indirizzata all’assessore alla Salute e Politiche sociali della Regione Basilicata, Rocco Leone.

La Regione Basilicata- aggiunge Costanzo- nel corso dei vari tavoli tecnici tenuti con le parti sindacali, proprio sulla Vertenza dei Precari del S.Carlo, aveva assicurato la copertura finanziaria per la proroga dei contratti per il 2020 per tutto il personale a tempo determinato che non avesse completato il periodo di 36 mesi, per “garantire così i servizi e i livelli essenziali di assistenza” altrimenti a rischio vista l’ormai cronica carenza di personale in cui versa l’A.O. Regionale San Carlo di Potenza.

La scadenza è fissata per il 31 gennaio 2020- conclude il segretario della Fials- ed è necessario che oltre alla proroga si fissino delle scadenze in base ai singoli contratti, evitando proroghe mensili che comporterebbero difficoltà organizzative e stati di ansia per i lavoratori per il perdurare della precarietà.