Trasporto pubblico, alla Basilicata 52 milioni per nuovi bus ecologici

L'annuncio del senatore Lomuti (M5S): misura utile alla sostenibilità ambientale

In piena emergenza ambientale arriva il decreto che ripartisce le risorse destinate alle Regioni per rinnovare i bus con mezzi non inquinanti. Ad annunciarlo il portavoce del M5S in Senato, Arnaldo Lomuti.

Il trasporto pubblico locale- aggiunge Lomuti- rappresenta uno strumento essenziale per aumentare la qualità della vita dei cittadini e ridurre le emissioni nocive per la salute. Per questo il ministero dei Trasporti ha stanziato 2,2 miliardi di euro per le Regioni destinati all’acquisto di nuovi bus ecologici, per veicoli puliti ed efficienti sul piano energetico. Di questi 52  milioni andranno alla Basilicata.

L’obiettivo -prosegue il senatore- è quello di rinnovare il parco dei bus adibiti al trasporto pubblico locale e alle relative infrastrutture, con mezzi elettrici, a metano o a idrogeno, meno inquinanti, più moderni, riducendo così l’età media del parco vetture per promuovere il miglioramento della qualità dell’aria, ricorrendo a tecnologie innovative in linea con gli accordi internazionali, con le disposizioni normative dell’Unione Europea, sulla base delle disposizioni del Piano Strategico Nazionale della Mobilità Sostenibile e contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 nei trasporti.

Parte delle risorse, inoltre, possono essere destinate alla realizzazione della rete infrastrutturale per l’alimentazione alternativa, per favorire la diffusione sul mercato dei veicoli alimentati da combustibili alternativi e alla loro accettazione da parte dei consumatori.

Sosteniamo così concretamente la mobilità sostenibile- conclude Lomuti- uno dei punti più importanti dell’idea di progresso e di futuro che il Movimento 5 Stelle porta avanti da sempre”.