Quantcast

La scherma materana sul podio alle qualificazioni nazionali del Gran premio giovanissimi

Tre gli atleti che andranno a Riccione

Sono tre gli atleti del Circolo Schermistico Matera che si sono qualificati per il Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – trofeo “Kinder +Sport”, che si terrà a Riccione nel prossimo mese di maggio. Ottimi piazzamenti anche per gli altri due atleti materani che sabato scorso, a Foggia, hanno partecipato alla seconda prova di qualificazione delle categorie Gran Premio Giovanissimi (GPG) che ha coinvolto complessivamente oltre cento atleti under 14.

A tirare sulle pedane del circolo schermistico dauno, cinque gli allievi del maestro Vito Manno e dell’istruttore nazionale Giuseppe Campanelli: Carlo De Mauro, Matteo Panico, Francesco Casamassima e Giorgio Pozzuoli per la categoria Giovanissimi; Eugenio Lops per la categoria Maschietti.

Per De Mauro e Lops si è trattato dell’esordio nell’attività agonistica: nonostante l’emozione per il nuovo palcoscenico del quale sono stati protagonisti, entrambi hanno conseguito ottimi piazzamenti, conquistando il quinto posto rispettivamente nella categoria Giovanissimi e nella categoria Maschietti. Sempre nella categoria Giovanissimi, Panico ha addirittura sfiorato la medaglia d’oro, piazzandosi al secondo posto; terzo posto per Casamassima e settimo per Pozzuoli: tutti e tre saranno di scena in primavera a Riccione.

Per i tecnici Vito Manno e Giuseppe Campanelli si tratta di risultati molto soddisfacenti, anche per i progressi che tutti gli atleti hanno evidenziato sotto il profilo tecnico. Una iniezione di fiducia che porta ottimismo a tutto l’ambiente schermistico materano in vista della terza prova di qualificazione del Gran Premio Giovanissimi.

“I risultati conseguiti dai nostri giovani allievi sono la dimostrazione del buon lavoro che tecnici e società stanno facendo” afferma il presidente del circolo Schermistico, Marcello Petrigliano. La lunga tradizione della scherma a Matera può vivere una nuova stagione ricca di soddisfazioni, e ci auguriamo che siano sempre di più i ragazzi, ma anche gli adulti, che sceglieranno di avvicinarsi ad una disciplina sportiva così avvincente e in grado di garantire benessere psico fisico. Nei prossimi giorni intensificheremo le attività di promozione della scherma, anche attraverso incontri nelle scuole.