Maltrattamenti Istituto Trinitari di Venosa, assolto padre Cipollone

Con il sacerdote, all'epoca dei fatti direttore della struttura, assolte altre 4 persone

Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Potenza, Rosa Maria Verrastro, al termine del processo svolto con il rito abbreviato, nella giornata di ieri, 17 febbraio, ha assolto, dall’accusa di maltrattamenti padre Angelo Cipollone, all’epoca dei fatti direttore dell’Istituto dei Padri Trinitari di Venosa (Potenza), e di altre quattro persone.

Oltre a padre Cipollone – per il quale nel marzo 2018 fu deciso il divieto di dimora a Venosa e che si dimise dall’incarico – il gup ha assolto anche il direttore sanitario, Michele Germano, lo psicologo Francesco Mango, il coordinatore degli educatori, Antonio Pepe, e un operatore, Salvatore
Marilli. Per i cinque imputati il pubblico ministero aveva chiesto condanne fino a quattro anni e mezzo di reclusione.

Per altri dieci indagati il gup ha deciso il rinvio a giudizio: il processo comincerà il prossimo 15 ottobre davanti al Tribunale di Potenza. (fonte Ansa)