Scanzano Jonico, botte alla convivente. Arrestato

La donna ha chiamato i carabinieri denunciando violenze che andavano avanti da tempo

Una situazione divenuta ormai insostenibile quella denunciata da una 35enne di Scanzano Jonico, vittima da tempo di maltrattamenti da parte del compagno che la sottoponeva a continue minacce, offese e violenze fisiche. Così all’ennesimo episodio di lite violenta avvenuto nei giorni scorsi, la donna ha chiesto aiuto ai carabinieri.

I militari della Compagnia di Policoro, immediatamente giunti nell’abitazione della coppia, accertavano che T.A.V., di 41 anni e con precedenti, in evidente stato di alterazione dovuto al consumo di sostanze alcoliche, aveva aggredito la convivente, colpendola con calci e pugni, con l’intento di sottrarle le carte di credito ed impedirle di uscire dall’abitazione e chiedere aiuto.

La donna è stata soccorsa ed accompagnata in ospedale, per le necessarie cure mediche avendo riportato contusioni ed ematomi in varie parti del corpo. L’uomo, arrestato in flagranza di reato, è stato accompagnato nel carcere di Matera.