Carabinieri denunciano due giovani di Cerignola “in trasferta” a Grottole

I due non hanno fornito giustificazioni valide sulla loro presenza. Nel furgone trovati due bastoni

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, finalizzati tra l’altro al rispetto delle prescrizioni imposte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per icontenimento del coronavirus, nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Grottole hanno denunciato due persone, ritenute responsabili dei reati di “porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere” e “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”.

I Carabinieri hanno sottoposto a controllo un furgone con a bordo due cerignolani rispettivamente di 20 e 19 anni, nel mentre percorrevano una delle principali strade del paese.

A richiesta dei Carabinieri non fornivano una valida giustificazione riguardo la loro trasferta, riferendo in maniera del tutto generica che erano in zona per vendere della legna (senza avere alcun tipo di merce specifica a bordo del veicolo e soprattutto erano sprovvisti di documentazione che attestasse quanto riferito).

I militari hanno proceduto ad una perquisizione, rinvenendo due bastoni, ben occultati sotto i sedili del furgone, uno in metallo, lungo circa 60 cm e l’altro in legno, lungo 55 cm.