Quantcast

Coronavirus. Allarme per il ritiro dei neocatecumenali ad Atena Lucana, dopo la morte di un 76enne

Le autorità hanno ricostruito i contatti avuti dall'uomo

Dopo la morte di un 76enne di Bellizzi, risultato positivo al coronavirus, scatta l’allarme in alcune cittadine del Vallo di Diano. L’uomo aveva partecipato ad un ritiro spirituale dei neocatecumenali, il 28 e 29 febbraio e 1 marzo, svoltosi in un hotel di Atena Lucana.

Il sindaco di Sala Consilina, nel Vallo di Diano (Salerno), ha lanciato un appello a chiunque abbia partecipato al ritiro spirituale dei neocatecumenali in un hotel di Atena Lucana nei giorno 28 e 29 febbraio e 1 marzo scorsi e al ritiro del 4 marzo scorso nella chiesa di San rocco della cittadina valdianese.

Il primo cittadino Francesco Cavallone ha invitato coloro che avessero partecipato a quegli incontri di contattare il proprio medico curante o il Comando dei vigili del fuoco di Sala Consilina e non muoversi di casa. Appelli a segnalare e a prendere tutte le misure precauzionali richieste anche dai sindaci di Atena Lucana e Buonabitacolo.

Intanto immediata è scattata la ricostruzione dei contatti avuti dall’uomo deceduto per mettere sotto sorveglianza sanitaria tutti quelli che erano presenti al ritiro.