Coronavirus Basilicata. Sindacati: “Basta sciacallaggio informativo, tra dirette Facebook, annunci social e caccia all’untore”

Cgil Cisl e Uil Basilicata: "Si lasci agli organi di informazione ufficiali la propria funzione di comunicazione e informazione"

In questo momento di grande emergenza sanitaria serve responsabilità e cooperazione tra tutti i soggetti istituzionali e soprattutto occorre mettere fine a questo sciacallaggio informativo, tra dirette Facebook, annunci social e caccia all’untore. Basta allo sciacallaggio, basta alla disinformazione. Si porti rispetto per chi è stato colpito in prima persona e si lasci agli organi di informazione ufficiali la propria funzione di comunicazione e informazione.

Oggi siamo chiamati ognuno alla propria responsabilità, dai giornalisti ai professionisti della comunicazione, dagli organi istituzionali ai singoli.

Solo il rigore, il rispetto reciproco, la convivenza civile anche nel mondo virtuale – che in questo momento di isolamento diventa l’unica piazza dell’incontro – possono contribuire al rispetto delle regole imposte dal dpcm per contrastare il contagio da coronavirus.

Un appello dunque alla responsabilità, specie di chi svolge il ruolo indispensabile di informare la comunità su una emergenza che riguarda la salute di ciascuno di noi.

Angelo Summa, segretario Cgil Basilicata

Enrico Gambardella, segretario Cisl Basilicata

Vincenzo Tortorelli, segretario Uil Basilicata