Maratea, sanzionati operai e geometra che lavoravano in cantiere edile

I carabinieri li hanno scoperti nell'ambito di controlli finalizzati a verificare il rispetto delle restrizioni per il coronavirus

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lagonegro, nell’ambito di controlli circa il rispetto delle misure “Covid-19”, nel corso della mattina di ieri, in Contrada “Massa” di Maratea hanno notato la presenza di alcune persone all’interno di un residence del luogo, il cui cancello, chiuso, era assicurato da catena e lucchetto, di fatto non consentendone il libero accesso.

Insospettiti i miliatri si sono avvicinati per effettuare il controllo e hanno constatato che si trattava di operai intenti ad effettuare lavori di manutenzione degli immobili esistenti, operando, di fatto, in un vero e proprio cantiere edile.

Difatti, i lavoratori, al momento, stavano utilizzando arnesi comunemente impiegati nelle attività edili, insieme alla comune malte cementizie, disponendo di un’impalcatura che ne facilitasse le opere.

Sul luogo, oltre a sette operai, vi era anche un geometra, in qualità di direttore dei lavori, per cui i Carabinieri a conclusione degli accertamenti, hanno contestato a tutti gli otto soggetti le sanzioni amministrative, in violazione delle norme sul mancato rispetto delle misure di contenimento, finalizzate a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da “Coronavirus”.