Quantcast

Assicurazione auto: tutte le novità del momento

Il drastico calo delle auto circolanti sulle strade nell’ultimo periodo, ha avuto delle conseguenze anche per quanto riguarda il comparto delle assicurazioni

Il drastico calo delle auto circolanti sulle strade nell’ultimo periodo, ha avuto delle conseguenze anche per quanto riguarda il comparto delle assicurazioni. Ad aprile il prezzo delle assicurazioni ha subito un crollo da record che si aggira intorno al 15%. A livello di risparmio, si parla di circa 84 euro annui per cittadino, mentre il costo delle assicurazioni è sceso intorno ai 460 euro, come media a livello nazionale. È chiaro, però, che con l’inizio della fase 2 le cose sono destinate a cambiare in modo piuttosto rapido: vediamo quali sono le ultime novità degne di nota.

I rinnovi delle assicurazioni non si fermano

Nonostante le difficoltà, non si fermano i rinnovi effettuati e programmati dagli italiani in questi e nei prossimi mesi. Lo dice la ricerca di Nielsen Media Italia, secondo cui il 70% circa degli automobilisti ha già provveduto, o provvederà a breve, al rispetto delle scadenze assicurative. Nel farlo gli intervistati si sono serviti perlopiù dei canali digitali, sfruttando le opportunità offerte dal web. Tra i tanti servizi online che permettono di calcolare facilmente il costo dell’assicurazione auto, troviamo anche il sito groupama.it dove è possibile ottenere un preventivo in pochi click. Per quanto riguarda le opportunità di risparmio, circa il 10% degli intervistati è intenzionato a sottoscrivere una RCA più conveniente. Solo una piccola percentuale, circa il 2% del campione, dichiara però di voler cambiare compagnia assicurativa per cercare una tariffa più vantaggiosa.

Sospensione dell’RC Auto fino al 31 luglio

Una delle novità più importanti è la proroga della sospensione dell’RC Auto fino al 31 luglio. In pratica, il Decreto Cura Italia consente agli automobilisti dello Stivale di sospendere la propria polizza fino alla data indicata poco sopra. Le compagnie assicurative non possono opporsi a questa misura, ma va comunque specificato che la sospensione non è automatica: vuol dire che va espressamente richiesta dal firmatario del contratto assicurativo. Adesso che le persone stanno tornando a muoversi questa misura perde un po’ di interesse, ma nel mese di aprile è stata sfruttata da moltissimi italiani.

I pro e i contro della polizza di famiglia

L’RC Auto e la polizza famiglia, un argomento che merita di essere trattato a parte. In pratica, grazie a questa disposizione i membri di un nucleo familiare possono approfittare della classe di merito più virtuosa presente in famiglia. Ci sono dei pro e dei contro, perché non tutti otterrebbero dei benefici sostanziosi da questa decisione. Il risparmio non sempre è elevato, ma dipende dai casi perché alle volte potrebbe non superare il 10%, mentre in altre arriverebbe addirittura al 65%. Una serie di paradossi resi possibili da una legge al momento caratterizzata da diversi vuoti normativi. I benefici dipendono purtroppo da vari elementi che possono cambiare anche da regione a regione, con il Sud sfavorito da questo punto di vista.