Melfi, sequestrate società riconducibili a condannato per associazione mafiosa

Le indagini, condotte dalla Direzione distrettuale antimafia di Potenza, vedono coinvolto Emilio Gerardo Caprarella, appartenente al clan Di Muro

A seguito di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza e condotte da personale della Polizia di Stato, nella mattinata di oggi è stata data esecuzione al sequestro preventivo di una serie di società operanti nel settore edilizio, tutte riconducibili a Emilio Gerardo Caprarella, già riconosciuto colpevole in primo ed in secondo grado del reato di associazione mafiosa, quale appartenente al “clan Di Muro”, attivo nel territorio del Vulture-Melfese.

La Dda potentina ha accertato che Caprarella, al fine di eludere le disposizioni in materia di misure di prevenzione patrimoniali, ha creato nel tempo una serie di società con quote e cariche fittiziamente intestate a familiari compiacenti, ma mantenendone, in via di fatto, la gestione costante e diretta.

Nel procedimento, a carico dell’uomo e i suoi familiari coinvolti nelle interposizioni fittizie, è stata avanzata richiesta di sequestro preventivo delle società oggetto delle operazioni di schermatura, ipotizzando il reato di trasferimento fraudolento di valori.

I complessi accertamenti per l’individuazione dell’intera rete di imprese riconducibili a Caprarella, buona parte delle quali fra l’altro sono risultate avere tutte la stessa sede, coincidente a propria volta con il luogo di residenza dei soggetti coinvolti, sono stati svolti dalla Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile di Potenza e dalla Sezione di Polizia Giudiziaria della Guardia di Finanza.

Il Gip del tribunale di Potenza, condividendo l’impianto accusatorio, ha disposto il sequestro preventivo delle seguenti società: Edil C2 Soc. Cooperativa, con sede legale in Melfi, Via E. Fermi n.7; Monticiano Società consortile Arl, con sede legale in Melfi via Firenze snc; GiDa Costruzioni Srl con sede legale in Melfi, Via E. Fermi n.7; Gospa Costruzioni Srl con sede legale in Melfi Via Forli n. 13.

Il provvedimento è stato notificato dalla Squadra Mobile e dalla Sezione di Polizia Giudiziaria della Guardia di Finanza di Potenza.