Quantcast

Ottavia De Luisa, la bambina scomparsa a Montemurro ricordata con un’iniziativa social

A 43 anni dalla scomparsa Libera Val d'Agri torna a chiedere che la sua memoria non venga sporcata dalle dicerie di una storia scritta male e non ancora chiusa

Quest’anno, tra le tante cose di cui ci ha privati il covid 19, ci sarà anche la celebrazione annuale di Ottavia De Luise nel giorno della sua scomparsa. Per questo, per quanto sia poco, pensato ad una iniziativa simbolica via social.  Martedì 12 sostituiremo la foto profilo dei nostri social con un’immagine  che la ricorda. Si tratta di un’iniziativa del presidio di Libera Val d’Agri. 

Ottavia De Luise

Ottavia De Luise, a cui il presidio è intitolato, era una bimba di 12 anni scomparsa da Montemurro più di quarant’anni fa e mai più ritrovata. Nei verbali delle indagini della locale stazione dei Carabinieri, per chiudere il caso, si sostenne che era una poco di buono, sorvolando sul fatto che alcuni adulti del paese fossero sospettati di abusarne. 

Il presidio di Libera Val d’Agri, ogni anno, in occasione dell’anniversario della scomparsa, chiede pubblicamente che fine abbia fatto la piccola Ottavia De Luise e, soprattutto, richiede che la sua memoria non venga sporcata dalle dicerie di una storia scritta male e non ancora chiusa.

Libera Basilicata