Quantcast

Trasporto pubblico locale in Basilicata, serve cabina di regia regionale

I segretari di Filt-Cgil e Uil-Trasporti scrivono ai Prefetti di Potenza e Matera, all’assessore Merra, all’Anav Basilicata e all’Asstra

La costituzione di una “Cabina di regia Regionale” per la verifica delle normative nazionali e regionali in materia di trasporto locale è stata sollecitata dai segretari di Filt-Cgil Ditella e Uil-Trasporti Cefola in lettere ai Prefetti di Potenza e Matera, all’Assessore Merra, all’Anav Basilicata e all’Asstra.

I dirigenti sindacali ravvisano inoltre l’improcrastinabilità nel costituire con Anav, Asstra il Comitato di Sicurezza Territoriale per la verifica e il rispetto delle norme riguardanti la sicurezza e la salute dei lavoratori, ad oggi applicate dalle aziende solo in parte, ricordando le responsabilità morali, prima ancora che giuridiche, in capo agli organi Aziendali incaricati alla tutela della salute dei lavoratori.

Le norme particolarmente complesse devono essere applicate e uniformate per tipologie di Servizio sia urbano che extraurbano.

E’ necessario che tutti i lavoratori di tutte le aree industriali della regione Basilicata – sottolineano Ditella e Cefola – abbiano l’opportunità di usufruire del trasporto pubblico senza distinzioni e senza interruzioni. A tal proposito è doveroso da parte della Regione Basilicata intervenire sul Co.Tr.aB con l’obbligo di effettuare il servizio così come previsto dall’atto di proroga in attesa dell’espletamento della nuova gara.

Inoltre i due segretari sollecitano un protocollo d’intesa d’intervento da parte delle forze dell’Ordine, allo scopo di un pronto intervento in tempi ragionevoli a tutela dei lavoratori e dei cittadini.