Cassa integrazione in deroga, in Basilicata l’Inps ha ultimato pagamenti

Sono stati assicurati 9.864 accrediti effettuati a titolo di Cigd, così ripartiti tra le due province: Potenza 5.006 e Matera 4.858

Sono state ultimate tutte le fasi di lavorazione della Cigd (Cassa Integrazione Guadagni in Deroga) trasmessi dalla Regione Basilicata e transitati dagli archivi Inps per le autorizzazioni e successivi accrediti delle somme agli aventi diritto. Lo fa sapere l’Inps in una nota.

Sono state – quelle passate – settimane intense-spiega l’Istituto- fatte di interlocuzioni produttive e positive con la Regione Basilicata e di grande impegno da parte di tutti gli attori coinvolti nell’opera di pagamento delle somme spettanti ai lavoratori lucani; i funzionari Inps hanno lavorato senza risparmio all’interno di una task force appositamente costituita per ridurre al massimo i tempi di attesa dei beneficiari.

Le aziende che hanno presentato domanda in Basilicata sono state complessivamente 5.090. Sono stati assicurati 9.864 accrediti effettuati a titolo di Cigd, così ripartiti tra le due province: Potenza 5.006 e Matera 4.858.

Si registrano 490 domande restituite alla Regione perché aziende non in possesso dei requisiti richiesti per l’ottenimento del beneficio, e 44 domande sospese, che saranno definite al perfezionamento istruttorio delle stesse.

L’azione armonica Inps-Regione, posta in essere per meglio rispondere alle legittime aspettative dei cittadini, ha quindi funzionato.