Decreto Rilancio, Fisascat: “Bene conferma risorse per Matera”

Opportunità per risollevare le sorti del turismo nella Città dei Sassi, auspicando in una rapida ripresa per tutto il territorio lucano

L’emendamento al Decreto Rilancio approvato oggi in commissione bilancio alla Camera che estende a tutto il 2020 il fondo da 1,5 milioni destinato a Matera in quanto capitale europea della cultura è una decisione che accogliamo favorevolmente poiché rappresenta una opportunità per risollevare le sorti del turismo nella Città dei Sassi, auspicando in una rapida ripresa per tutto il territorio lucano”. È quanto sostiene la Fisascat Cisl Basilicata.

“Questo 2020 è stato per l’ex capitale europea della cultura un anno molto difficile, sia per la naturale conclusione delle iniziative legate a Matera 2019, sia per la successiva pandemia che ha di fatto paralizzato ogni attività, con effetti devastanti sul tessuto economico e sociale della città.

Purtroppo- aggiunge il sindacato- le stime per il comparto turistico sono molto pessimistiche anche per il futuro, con perdite a livello globale fino a 3.300 miliardi di dollari secondo le più recenti stime dell’Onu. In tal senso, accanto alle misure varate dal governo nazionale, che consideriamo comunque insufficienti, vanno approntate adeguate misure di sostegno e di rilancio a livello regionale attraverso un’opportuna rimodulazione delle risorse europee per aiutare chi ha perso il lavoro, sostenere la liquidità delle imprese del settore e ammodernare le infrastrutture, gli attrattori e i servizi turistici sul territorio.

L’obiettivo-conclude la Fisascat Cisl Basilicata- deve essere diversificare e destagionalizzare l’offerta territoriale e preparare il settore turistico lucano a cogliere le opportunità della futura ripresa con un’offerta più strutturata e qualificata”.