Quantcast

Elezioni comunali, Mancuso sarà il candidato sindaco del M5S a Filiano (Potenza)

La candidatura dell'attuale capogruppo consiliare è stata certificata il 10 luglio scorso dallo staff nazionale

Sarà Canio Mancuso il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Filiano (Potenza) alle elezioni comunali che si svolgeranno il 20 e 21 settembre prossimi.

La candidatura è stata certificata il 10 luglio scorso dallo staff nazionale del M5s.

Mancuso, attuale capogruppo del Gruppo consiliare M5s di Filiano, è già stato candidato sindaco nel 2015 conquistando il 44% dei voti e quattro consiglieri di minoranza. L’esponente 5 Stelle, a gennaio scorso è stato nominato facilitatore area relazioni interne del M5s della Basilicata dopo aver vinto le votazioni on line tra gli iscritti pentastellati lucani.

Mancuso ha 47 anni ed è titolare di un’impresa artigiana. La sua designazione a sindaco è stata decisa dagli attivisti e iscritti del Movimento 5 Stelle di Filiano dopo vari incontri in cui sono stati anche definiti i componenti la lista e il programma elettorale.

“Durante i cinque anni di opposizione – spiega Mancuso – la nostra condotta si è basata sul buon senso e la collaborazione con il sindaco e la maggioranza, con l’unico obiettivo di tutelare gli interessi dei cittadini e del territorio. Non abbiamo mai cercato o creato polemiche inutili e sterili e in Consiglio comunale si è respirata sempre un clima costruttivo e di serenità, in particolare quando c’erano da prendere decisioni difficili. Infatti – ha evidenziato il candidato sindaco – come opposizione siamo riusciti a proporre e a far varare importanti provvedimenti, tra i quali: la composizione dell’Oiv (Organo interno di valutazione) da collegiale a monocratico, da tre componenti ad un uno con un risparmio per il Comune di circa 10 mila euro all’anno; la non installazione di quattro mega pale eoliche di circa 200 metri di altezza l’una che avrebbero deturpato pesantemente il territorio; la delibera contro le estrazioni petrolifere nel nostro comune; la delibera, approvata all’unanimità da tutto il Consiglio comunale, contro il sistema di trasmissione 5G, così come chiedevano tantissimi filianesi; l’avvio del progetto per il compostaggio domestico.

Pertanto – conclude il candidato pentastellato- grazie all’opposizione corretta e propositiva che abbiamo svolto, all’esperienza acquisita, alla concretezza del nuovo programma comunale e alla qualità della lista che presenteremo, siamo pronti ad amministrare Filiano, insieme a tutti i cittadini, forze ed energie presenti, con la forte determinazione di poter fare bene per affrontare le sfide dei prossimi anni”.

Più informazioni su