Quantcast

Lavello (Potenza). Caro sindaco, non hai alcun titolo per giudicare il mio curriculum

Lettera aperta di un professionista di Lavello escluso dalla selezione per l’incarico di amministratore unico della società multiservizi municipale Astea S.r.l.

Nella nostra inchiesta giornalistica sull’amministrazione comunale di Lavello e i suoi rapporti con l’imprenditore Antonio Liseno, riferiamo anche sulla vicenda della nomina dell’amministratore unico della società Multiservizi Astea srl.

Uno dei tredici professionisti candidati alla selezione, Fileno Pennacchio, ha scritto una lunga lettera aperta indirizzata al sindaco della città, Sabino Altobello, ai gruppi di opposizione in Consiglio comunale e alla nostra Redazione.

Pennacchio ripercorre la vicenda, dal suo punto di vista, confermando quanto scritto nei nostri articoli e aggiungendo dettagli sul percorso amministrativo e sui contorni politici della selezione che risale al 2017.

La lunga lettera appare come uno sfogo severo di un professionista che si è sentito tradito dall’istituzione locale e dal sindaco che la rappresenta. Tuttavia il contenuto assume il carattere di testimonianza diretta in una vicenda che non è stata ancora chiarita fino in fondo.

La pubblichiamo senza alcuna modifica così come ci è stata inviata, con la sola cancellazione di parti non rilevanti per ragioni di privacy.

Qui la Lettera aperta   e Qui l’articolo richiamato nella lettera