Quantcast

Piano anticaporalato, presentata l’app “Resto in campo”

Dedicata all’intermediazione diretta nel mercato del lavoro nel settore agricolo

E’ stata presentata dalla Ministra del Lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo, l’applicazione per dispositivi mobili “Resto In Campo”, dedicata all’intermediazione diretta nel mercato del lavoro nel settore agricolo. Il rapido sviluppo di tale applicativo, fortemente richiesto dalle parti sociali al Tavolo Caporalato e nell’ambito dei lavori del Gruppo tematico dedicato all’intermediazione, è stato possibile grazie al riuso della app “fair labour”.

Il programma, scaricabile gratuitamente su dispositivi iOS e Android, è disponibile in cinque lingue (italiano, inglese, francese, rumeno e punjabi) ed è destinato sia a chi è alla ricerca di un impiego nel settore agricolo, sia alle aziende bisognose di manodopera. L’app è, inoltre, integrata con il sistema MyAnpal, pertanto possono accedere a tutti i servizi anche gli operatori dei centri per l’impiego e i soggetti accreditati all’intermediazione del mercato del lavoro, inclusi gli enti bilaterali dell’agricoltura se iscritti all’Albo di Anpal. Gli operatori di Anpal accreditati possono inoltre eseguire controlli sui documenti inseriti dagli utenti.

Il rilascio e la presentazione dell’app “Resto in campo” costituisce un tassello di un puzzle più ampio, da ricondursi nel quadro del Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato (2020-22), nel cui ambito l’intermediazione rappresenta un tema prioritario. Il rilascio di un applicativo dedicato è da considerarsi uno dei primi deliverables previsti dal Piano di azione. I prossimi step da raggiungere riguardano l’integrazione dei servizi (con l’utilizzo, ad esempio, della geolocalizzazione per la fruizione di trasporti ed alloggi dedicati) e il collegamento con il sistema informativo sul lavoro agricolo (previsto dall’azione n. 1 del Piano di azione, che sarà sviluppato nei prossimi mesi da un Gruppo di lavoro dedicato, in via di costituzione).

Intanto sono in pubblicazione gli avvisi per l’accoglienza dei lavoratori stagionali nell’area del Bradano e del Metapontino e l’acquisto delle nuove attrezzature per posti letto e tutti i servizi per il Centro di Palazzo.

Pietro Simonetti Coordinamento Tavolo Nazionale Anticaporalato del Ministero del Lavoro

Più informazioni su